Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

01

dic 16
“TENNIS, SPORT PER TUTTE LE ETÀ”
Il prof. Parra: “Vari benefici, ma moderazione”
Il Dottor Pier Francesco Parra  (foto Costantini)
“Non solo il tennis, ma lo sport in generale, se eseguito correttamente, allunga la vita, perché l’attività motoria è fondamentale per molti parametri da rispettare”. Interpellato in qualità di esperto del settore, il dottor Pier Francesco Parra, medico responsabile delle nazionali azzurre di Coppa Davis e Fed Cup, conferma rafforzandole quelle che sono le indicazioni emerse dallo studio condotto in Gran Bretagna, secondo cui gli sport con la racchetta dimezzano il rischio di morte, specie in persone oltre i cinquant’anni di età, seguiti da nuoto, aerobica e ciclismo.

PARRA: “TENNIS ADATTO A TUTTE LE ETA’, CON MODERAZIONE” - Quali allora le caratteristiche precipue del tennis? “C’è da dire intanto che il tennis è uno sport micro-traumatico per gli atleti che svolgono attività agonistica a livello alto, specie per la ripetitività del gesto. Ma invece quando si va in campo per puro divertimento e a scopo ludico si tratta di un’attività che si può tranquillamente praticare a tutte le età” – sottolinea Parra - quindi una di quelle attività sportive da favorire per gli effetti benefici sulla salute in generale di tipo cardio-circolatorio, metabolico, eccetera. Indicare un’età massima per iniziare? Secondo me si può cominciare a tutte le età, chiaramente può risultare più difficile l’apprendimento, anche se pure questo è un elemento soggettivo. Quindi non mi sento di sconsigliarla solo sulla base dell’età. Dipende, se ci sono dei fattori di rischio meglio evitare di fare pratica sportiva a una certa età, altrimenti non ci sono controindicazioni. Est modus in rebus, come dicevano i latini. Ovvero, se fatto con moderazione lo sport è sempre positivo. E quindi giocare a tennis fa bene, è chiaro che se uno si porta un bagaglio di conoscenza specifica ne beneficia sicuramente, e questo vale in qualsiasi disciplina, specialmente negli sport tecnici come il nostro”.

“UN 70ENNE UN PAIO DI VOLTE A SETTIMANA IN CAMPO” - Ma quale consiglio si sente di dare a un 70enne che ama andare in campo con la racchetta? “Sicuramente non più di un paio di volte a settimana. Magari accontentiamoci dei doppi, che possono essere anche più divertenti pure da un punto di vista pseudo-agonistico e meno faticosi sul piano fisico del singolare, di solito più stressante per l’organismo. Non ci sono differenze poi fra uomo e donna, la diversità è legata al livello che si raggiunge non tanto al sesso. Certo, il servizio maschile normalmente ha maggiore potenza di quello femminile, come pure gli altri colpi, per ragioni genetiche. Ma dipende sempre dal livello. Ad esempio, nella mia piccolissima esperienza di pessimo giocatore di tennis, l’estate scorsa in un piccolo torneo in Versilia mi sono trovato in coppia con una compagna molto più forte degli altri tre uomini in campo. Tanto che l’ho fatta talmente strapazzare che a un certo punto ha accusato una piccola sofferenza muscolare…”, dice Parra sorridendo nel citare un piccolo aneddoto personale.

IL CALCIO, L’AGONISMO E LE INIBIZIONI PERSE - Perché non porta benefici nel lungo periodo il calcio, secondo quanto indica la ricerca pubblicata dal British Journal of Sport Medicine? “E’ più difficile organizzare un’attività, non bastano due o quattro persone per fare una partita. Poi è una disciplina molto traumatica, trascendendo con l’agonismo, anche perché quando vede una palla da rincorrere l’uomo giocando a calcio perde ogni inibizione ed è difficile rimanere entro certi limiti e controllarsi... Così il calcetto o il calciotto, eseguiti in modo sporadico o saltuario, finiscono spesso con incrementare le file di persone negli studi traumatologici”.

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
MEF Tennis Events
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy