Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

24

mag 17
ON LINE LA RIVISTA SETTIMANALE
Speciale Internazionali BNL d’Italia: da record
SuperTennis magazine copertina n. 20 del 2017
IBI17: l’ombelico del mondo

di Enzo Anderloni

Il titolo sarebbe stato lì, bello pronto da secoli: Roma caput mundi. Troppo facile, anche perché Roma, di per sé, “caput mundi” non lo è più da un bel pezzo. Lo è stata la scorsa settimana grazie al tennis perché capace di farsi centro della storia di questo sport, allestendo il teatro più bello e adeguato per un momento che resterà negli annali: il passaggio di consegne tra il numero 1 di questi anni, Novak Djokovic, e il probabile numero 1 dei prossimi, Alexander Zverev. Il principe della Next Gen, che si candida a Next Novak.
È successo lì, sul Centrale del Foro Italico, ed era tutto pronto per la migliore celebrazione che si potesse immaginare: il presidente Binaghi che passa la Coppa degli Internazionali BNL d’Italia a Rod Laver, l’uomo che con i suoi 78 anni e due Grand Slam completati incarna la Storia del tennis, perché sia lui a consegnarla a Zverev. Che di anni ne ha 20 e con questo successo è il più giovane vincitore di un Masters 1000 del decennio e fa il suo ingresso tra i primi 10 giocatori del mondo. In tribuna, per la prima volta agli Internazionali, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Accompagnato da tre Ministri, Pier Carlo Padoan, Angelino Alfano e Luca Lotti, e dal presidente del Coni Giovanni Malagò.
Intorno a tutto questo la cornice di un pubblico che ancora una volta batte ogni record, 222.425 spettatori (contro i 204.816 del 2016, per un incasso che sfonda il tetto dei 12 milioni di euro). E un pubblico digitale che si allarga alle 8.404.267 pagine viste in 8 giorni del sito ufficiale del torneo, cui si sono collegati 216 Paesi, e arriva ai 57 milioni di visualizzazioni in 12 giorni tra gli account Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat degli Internazionali.
E’ un evento pieno di “più” in un’epoca col segno “meno”: +26% di risposta “social”, +24% di app scaricate e installate, più 40% di tempo medio di navigazione sul sito, +228% di sfoglio e download del magazine ufficiale. E soprattutto molti più partecipanti al torneo (15.707 contro i 9.019 del 2016) attraverso le pre quali. Con un fantastico evento finale dedicato ai giocatori di Quarta categoria - la grande base dei circa 100.000 agonisti della FIT - che ha espresso i “campioni della porta accanto”, di singolare e di doppio, maschile e femminile, al termine di un Master che è stato organizzato e gestito come le prove Atp e Wta. C’era il live score sul sito IBI17; c’erano arbitri, giudici di linea, raccattapalle e segnapunti elettronici sui campi dedicati, 9, 10 e 11, proprio lì, ai piedi delle tribune del Centrale. Nel frattempo altri campioni, quelli provenienti dalle province del mondo amatoriale, con il circuito Fit-Tpra, giocavano le finalissime nazionali sul campo 3.
Insomma tutta l’Italia del tennis, che è ben desta, si è “stretta a coorte” a celebrare il momento storico, nel luogo in cui pochi giorni prima il presidente Atp Chris Kermode aveva annunciato le nuove regole del tennis di domani, che verranno sperimentate a Milano in novembre, durante le Next Gen Atp Finals. Per le quali Zverev si candida già come grande favorito.
Gli Internazionali BNL d’Italia sono invece grandi favoriti per diventare dal 2019 un mini Slam Atp da 12 giorni. E non nascondono di vedersi benissimo nei panni del quinto Grande Slam, con un tetto mobile sul Centrale e un allargamento naturale nell’area delle piscine olimpiche. Fantascienza? Mica tanto. Se solo 10 anni fa avessimo prefigurato quello che oggi è realtà, chi ci avrebbe preso sul serio?

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 20 - 2017

RIVISTA SUPERTENNIS

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine – Anno XIII – n.20 – 24 maggio 2017

In questo numero
Prima pagina – L’ombelico del mondo Pag.3
IBI17 – Torneo maschile: Zverev I, Next is now! Pag.4
IBI17 – Torneo femminile: Elina da favola Pag.10
I numeri della settimana – Sascha: nessuno come lui Pag.16
IBI17 digital - Realtà… aumentata Pag.18
Focus Next Gen - Berrettini Jr studia da grade… con i big Pag.22
IBI17 racchette di classe - Una scuola da 60.000 Pag.24
IBI17 altre racchette - Paddle, show trasparente Pag.26
Il tennis in tv: Roma-Parigi solo andata con tanti live in agenda Pag.27
IBI17 Racchette e dintorni – Armati fino ai denti Pag.29
IBI17 Campionati di quarta - Gente di un’altra categoria Pag.32
IBI17 Fit Tpra - Gli amatori tricolori Pag.34
Notizie dalle regioni – Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania Pag.36

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy