Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

21

giu 17
ON LINE LA RIVISTA SETTIMANALE
Azzurri, il nuovo che avanza. Anche in classifica
SuperTennis magazine copertina n. 24 del 2017
Top 100: un muro che crolla

di Enzo Anderloni

C’è best ranking e best ranking. Si può raggiungere con giusta soddisfazione la propria miglior classifica Atp di sempre al n.180 del mondo e può succedere invece di lasciare un numero scolpito tra i primi 100. Non è la stessa cosa. E se a farlo sono contemporaneamente due giocatori italiani in ascesa è bello e giusto sottolinearlo proprio perché non si tratta di due fenomeni nati con il servizio di Raonic, il diritto di Federer o il rovescio di Gasquet, ma di due ragazzi che si sono fatti un coso così per arrivare fin lì.
La scorsa settimana sul planisfero del tennis mondiale si giocavano quattro Atp Challenger. I due più importanti (127mila dollari di montepremi) si disputavano uno da noi, sulla terra battuta di Caltanissetta, l’altro sull’erba di Nottingham. Nel primo sono arrivati in finale due italiani: Paolo Lorenzi (che lo ha vinto eguagliando tra l’altro anche il suo prestigioso best ranking di n.33 del mondo a 35 anni) e Alessandro Giannessi, 27 anni appena compiuti, che con questo risultato è entrato per la prima volta tra i top 100 Atp, al n.99.
Anche sull’erba inglese di Nottingham c’era un italiano in finale: Thomas Fabbiano, 28 anni appena compiuti, ha lottato e ceduto solo al terzo set con l’israeliano Dudi Sela. Arrivando fin lì (e superando avversari tosti come il Next Gen canadese Shapovalov o due bomber dal servizio devastante come l’ucraino Stakhovsky nei quarti e l’australiano Groth in semifinale) si è conquistato i punti per un best ranking di n.93 del mondo. Che porta questa settimana a 6 il numero dei nostri giocatori Top 100. Se poi si considera che nel contemporaneo Atp Challenger di Lisbona (43mila dollari) ha raggiunto le semifinali il Next Gen Gianluigi Quinzi, il quadro di una bella presenza quantitativa e qualitativa del nostro tennis sul planisfero si arricchisce ulteriormente.
Sono passate solo tre settimane da quando ci siamo trovati a segnalare la presenza di 5 azzurri al secondo turno del Roland Garros, fatto che non avveniva da 39 anni, sottolineando che ce n’erano tanti altri, lì a un passo dal tabellone del Grande Slam. E la tendenza prosegue.
È un nuovo che avanza che comprende anche Marco Cecchinato (n. 97, 24 anni) e, citando solo i più prossimi al “muro Top 100”, Stefano Travaglia (n.155, 25 anni), Stefano Napolitano (n.158, 22 anni), Federico Gaio (n.160, 25 anni), Lorenzo Giustino (n.165, 25 anni), Salvatore Caruso (n.197, 24 anni). Ultimo ma non ultimo merita la citazione anche Luca “Lucone” Vanni (n.118) che abbiamo staccato dal gruppo perché di anni ne ha già 32 ma compone insieme a Fabbiano, Travaglia e Quinzi un team di tennisti che, guidati da coach Fabio Gorietti, ci sta facendo fare bella figura in giro per il mondo.
Italiani? Tanta roba. Con una piccola citazione finale per una ragazzina che nello stesso giorno ha dovuto sostenere al mattino gli esami di terza media e nel pomeriggio i quarti di finale del Trofeo Avvenire al Tc Ambrosiano di Milano, uno dei tornei Under 16 più famosi nel mondo. Lisa Pigato ha solo 14 anni ma ha giocato alla pari con la francese Carole Monnet, poi finalista. Aspettiamo (con assoluta calma e totale fiducia) anche lei.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 24 – 2017

RIVISTA SUPERTENNIS

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine – Anno XIII – n.24– 21 giugno 2017

In questo numero
Prima pagina – Top 100: un muro che crolla Pag.3
Circuito mondiale: sarà un’erba scivolosa? Pag.4
Focus Next Gen: Felix sta arrivando Pag.8
Terza pagina: tutto iniziò 140 anni fa Pag.10
I numeri della settimana – 6 italiani top 100 Pag.12
Il tennis in tv – maratone di match Pag.13
Giovani – Questi ragazzi hanno un Avvenire Pag.14
In Italia – A2 e B: tutti i promossi Pag.16
In Italia – Campionati di 3ª categoria e universitari Pag.17
Notizie dalle regioni – Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania Pag.18
Circuito Fit-Tpra – Stage adulti d’estate: ce n’è per tutti i gusti Pag.22
Personal Coach – Emozioni da gestire Pag.24
Racchette e dintorni – Colpi a fil di… rame Pag.26
L’esperto risponde – Che differenza c’è tra una racchetta da beach tennis e una da paddle? Pag.28

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
MEF Tennis Events
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy