Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

19

lug 17
ON LINE LA RIVISTA SETTIMANALE
Dai verdetti di Wimbledon… agli scudetti over
SuperTennis magazine copertina n. 28 del 2017
Il colpo rivelatore

di Enzo Anderloni

Tra tutte le epiche gesta che hanno portato Roger Federer a conquistare, primo uomo nella storia, l’ottavo titolo a Wimbledon (e il 19° Slam) c’è un “quindici” che da solo racconta una lunga storia. Siamo sul 4-4, 15-30, servizio Berdych nel secondo set della semifinale. Il ceco aggredisce sparando una prima volta fortissimo il suo diritto; Federer si difende con il rovescio e Berdych ripicchia ancora più forte, avanzando centralmente verso la rete, profondo, ancora sul rovescio. Federer è lontano dalla palla e non ha il tempo di muoversi. Come fosse cosa normale allora si piega e si allunga verso l’angolo del campo, mette là solo la racchetta. E senza apparente spinta, né di braccio né di polso, ne trae un imprendibile passante lungolinea. Pazzesco.
Questo “non colpo” meraviglioso e vincente racconta due aspetti fondamentali della grandezza di questo campione: da una parte l’innato e inarrivabile sentimento del tempo sulla palla, che rende memorabili certe sue giocate anche solo dal punto di vista estetico (anche se poi portano a casa punti determinanti), dall’altra dimostra indirettamente quante altre vittorie si è negato l’eroico testone di Basilea aspettando 10 anni dal primo successo a Wimbledon prima di capire che la racchetta che stava usando era obsoleta e gli impediva di competere alla pari con gli altri.
Qui qualcuno potrebbe scoppiare a ridere. Come competere alla pari? Ma se con la vecchia racchetta, quella che ha utilizzato fino alla fine del 2013, aveva battuto tutti i record, conquistando 17 Slam, più di chiunque altro nella storia? Risposta: andate a rivedervi quel “quindici” contro Berdych. Con quel reperto di archeologia delle racchette in grafite, con il piatto più piccolo del circuito, che aveva avuto in eredità da Pete Sampras e che era stato lanciato nel lontano 1983, quel colpo sarebbe stato impossibile.
E con questo non vogliamo dire che Federer sia stato aiutato dalla racchetta, perché anche la sua attuale ha l’ovale leggermente più piccolo ed è più impegnativa da usare di quelle degli altri Fab Four: piatto da 97 pollici quadrati, contro i 100 di Nadal e Djokovic e i 98 di Andy Murray. È giusto però che anche chi non è un tecnico sappia che per motivi tutti suoi, forse perché era affascinato dall’idea cavalleresca di raccogliere l’eredità di Sampras (il re del tennis che aveva detronizzato) usando la sua spada, Roger si è autoimposto di giocare ad handicap con la racchetta.
Ci si domanda sempre quanti altri titoli Slam avrebbe vinto Rod Laver se non fosse passato al professionismo nel 1963, dopo il primo Grande Slam, rientrando nel circuito con l’era Open nel 1968 e realizzando il secondo poker nel 1969. Sicuramente ben più degli 11 che può vantare.
Ma è lecito chiedersi anche quanti altri titoli avrebbe Federer se non si fosse incaponito a correre il Tour de France 2010 con la bicicletta di Coppi, o il MotoGp del 2011 con la MV Agusta di Giacomo Agostini. Perché di questo, più o meno, si tratta.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 28 – 2017

RIVISTA SUPERTENNIS


Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine – Anno XIII – n.28– 19 luglio 2017

In questo numero
Prima pagina – Il colpo rivelatore Pag.3
Wimbledon – E la Leggenda continua Pag.4
Wimbledon – Señorita Slam Pag.7
Terza pagina: Anche Conchita distrusse un mito Pag.9
Focus Next Gen: I due nuovi spagnoli, biondi e d’importazione Pag.8
I numeri della settimana – Il Re dei Re… cord Pag.12
Il tennis in tv – Maxi offerta Pag.14
In Italia – Gli scudetti over Pag.15
Notizie dalle regioni – Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania Pag.17
Circuito Fit-Tpra – L’Australia nel mirino Pag.21
Racchette e dintorni, speciale Federer – Cambiare la racchetta gli ha cambiato la vita Pag.25
L’esperto risponde – C’è una formula per calcolare l’inerzia di una racchetta? Pag.27

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy