Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

30

ago 17
ON LINE LA RIVISTA SETTIMANALE
A New York in palio c'è il (doppio) number one
copertina Supertennis Magazine del 30 agosto 2017
Le mille luci di New York

di Enzo Anderloni

Basta il luccichio di uno Swarovsky a ricordarci come un lampo che sono i grandi eventi a fare i grandi campioni e non viceversa. Basta uno dei tanti brillantini inseriti nel vestito da sera formato tennis, cucito addosso a Maria Sharapova per la soirée d’esordio a New York, primo Grande Slam della sua seconda carriera, quella post-meldonium.
Eh sì, perché anche nell’edizione più disgraziata del millennio, con quattro top player come Wawrinka, Djokovic, Nishikori e Raonic infortunati e assenti annunciati più un quinto, nientemeno che Andy Murray, che si ritira a sorteggio avvenuto lasciando anche un’imbarazzante voragine nel tabellone, puoi avere una finale il primo giorno e mille motivi di attenzione, perché è la posta in palio che conta, sul piano storico ancor più che economico.
Non è certo pensando ai 3,5 milioni dollari di un ipotetico primo premio che Maria piangeva alla fine della bellissima sfida vinta con Simona Halep, una partita che, appunto, poteva tranquillamente essere una grande finale. Quei soldi probabilmente per lei potrebbero essere caramelle, visto il suo intatto appeal sul versante sponsorizzazioni e lo spirito d’imprenditrice che non le manca. Era la star che aveva ritrovato il palcoscenico, senza il quale le stelle non sono più tali.
E New York con il suo gigantismo, il montepremi più alto dei grattacieli, è un richiamo che attraversa le generazioni. Alimenta la voglia di primato degli “anziani” e il desiderio di esplodere dei giovani. È capace di mettere insieme in un selfie da vertigine Rod Laver, 79 anni, e Denis Shapovalov, 18 anni, inquadrati per uno scattoricordo indelebile da un certo Roger Federer insieme a John McEnroe, Tomas Berdych e Marin Cilic.
Questa è un’edizione davvero particolare dello Slam statunitense che insieme al montepremi record da 50 milioni di dollari potrebbe offrire risposte alle grandi domande aperte del tennis mondiale. Chi comanderà, ancora Federer o Nadal? O quelli della generazione successiva (Dimitrov o Cilic, per esempio) come dovrebbe essere naturale? O si salta direttamente alla Next Gen (Zverev, Shapovalov...)? E tra le ragazze, farà il passo decisivo Garbine Muguruza? Si confermerà dopo Wimbledon nuova regina da battere? Oppure Karolina Pliskova scoprirà come si vince il primo Slam? Il tutto tenendo presente che ora nello slot della testa di serie n.2, al posto di una giocatrice che era a soli 5 punti dalla vetta mondiale (6.385 Halep contro 6.390 Pliskova), c’è una certa Maria Sharapova. Con un abitino fatto apposta per brillare, sotto le mille luci di New York...

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 31 - 2017

RIVISTA SUPERTENNIS

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine - Anno XIII - n.31 - 30 agosto 2017

In questo numero:
Prima pagina –Le mille luci di New York Pag.3
Circuito mondiale – E New York spacca il tetto… dei 50 milioni Pag.4
Focus Next Gen: Lo strano caso di Benjamin… Bonzi Pag.8
Terza pagina: Tanner, il braccio più veloce del West Pag.10
I numeri della settimana – E Garbine ci prova Pag.12
Il tennis in tv – Tre studi per New York Pag.14
Giovani – Con la Belardinelli cresce il Sistema Italia Pag.15
Notizie dalle regioni – Veneto, Liguria, Lazio, Calabria Pag.17
Circuito Fit-Tpra – Scopriamo l’America in 14 regioni diverse Pag.21
Collezionismo – Le presse salvaracchette Pag.22
Personal coach – Semaforo “orange”: una fase cruciale Pag.23
Racchette e dintorni – Nuova Pure Drive, realtà aumentata Pag.25
L’esperto risponde – Chi ha vinto più titoli di singolare agli Us Open? Pag.28

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy