Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

14

feb 18
ROGER VA VELOCE A ROTTERDAM
In 47' al 2° turno: è a 2 vittorie dal numero 1
Roger Federer (foto Getty Images)
Riprendersi la leadership mondiale. E' questo l'obiettivo che ha spinto Roger Federer ad accettare la wild card per l’“ABN AMRO World Tennis Tournament", torneo ATP 500 con un montepremi di 1.862.925 euro in corso sul veloce indoor di Rotterdam, in Olanda. E la caccia al trono è cominciata nel migliore dei modi per lo svizzero, numero 2 del ranking mondiale e primo favorito del seeding, che ha esordito con una perentoria vittoria, poco più di un allenamento: 61 62 il punteggio con cui King Roger si è sbarazzato, in appena 47 minuti, del belga Ruben Bemelmans, numero 116 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni, nel primo testa a testa fra i due nel circuito. Al secondo turno Federer affronterà il tedesco Philipp Kohlschreiber, numero 36 Atp, sempre battuto nei 12 precedenti incroci, l’ultimo in ordine di tempo agli US Open dello scorso anno.

La cronaca. Un break già al secondo gioco ha spianato la strada a un Federer molto concentrato e attento (per abituarsi alle traiettorie mancine dell’avversario si è allenato con lo spagnolo Feliciano Lopez), capace di strappare di nuovo il servizio al belga volando 4-0, per poi intascare la frazione con un rapido 61 in una ventina di minuti. E subito in avvio di seconda partita Bemelmans, sotto la pressione dei colpi dello svizzero, è stato costretto a cedere ancora il servizio. Un vantaggio che il 36enne di Basilea ha conservato senza problemi, vincendo agevolmente i suoi turni di battuta, per poi brekkare ancora nel settimo game (5-2) e chiudere la pratica dopo appena 47 minuti.

Lo svizzero ha deciso subito dopo il trionfo a Melbourne di partecipare all'appuntamento olandese - per la felicità del suo direttore Richard Kraijcek - per cercare di riprendersi il trono mondiale, sul quale è già stato seduto in carriera per complessive 302 settimane. ""Ho giocato gli Australian Open senza pensare alla classifica ma sapevo di poter poi scegliere a febbraio tra Rotterdam e Dubai. Entrambi i tornei mi piacciono ma ho scelto Rotterdam perché amo giocare indoor" - ha detto Roger nella conferenza stampa pre-torneo -. "Sono qui per dare il massimo. Avere la possibilità di tornare numero uno è una motivazione molto forte che mi dà la carica".
Per tornare numero uno, scavalcando lo spagnolo Rafa Nadal (fermo almeno fino ad Acapulco per l'infortunio che lo ha costretto al ritiro nei quarti a Melbourne contro Cilic), il 36enne fuoriclasse di Basilea deve infatti arrivare almeno in semifinale: i due sono separati in classifica da appena 155 punti. Se riuscisse a tornare in vetta - per la prima volta dal 4 ottobre del 2012 - lo svizzero diventerebbe il numero uno più anziano di sempre: il record appartiene ad Andre Agassi (33 anni). Per King Roger è la nona partecipazione a Rotterdam dove ha già conquistato il titolo nel 2012 e nel 2005.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Rotterdam. Questa la programmazione:
giovedì 15 febbraio - LIVE
alle ore 11.00
Rublev (RUS) c. Dzumhur (BIH),
alle ore 19.30
Federer (SUI) c. Kohlschreiber (GER)
ed alle ore 21.30
Haase (NED) c. T. Griekspoor (NED)

venerdì 16 febbraio - LIVE alle ore 12.30, alle ore 19.30 ed alle ore 21.30
sabato 17 febbraio - LIVE alle ore 19.30 (semifinale2); differita alle ore 21.30 (semifinale1)
domenica 18 febbraio - LIVE alle ore 15.30 (finale)

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy