Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

09

apr 18
MARIO COLLARILE
CANDIDATO AL ‘PREMIO STREGA’
Il Presidente della Commissione Regolamenti FIT
è in lizza con il libro “Il terzo padre”
La copertina del libro "Il terzo padre" di Mario Collarile
Per la prima volta un dirigente della Federazione Italiana Tennis è candidato, con un suo libro, al ‘Premio Strega’. Si tratta di Mario Collarile, Presidente della Commissione Nazionale Regolamenti FIT, candidato al premio letterario con il romanzo “Il terzo padre” (Historica edizioni) proposto dalla critica letteraria Maria Cristina Donnarumma.

In questa opera l'avvocato di Benevento, docente universitario di Diritto Sportivo, tratta la storia di Pia, una 50enne che appartiene alla borghesia napoletana, laureata, sposata felicemente da più di 25 anni con Claudio da cui ha avuto una figlia Martina, ma che fin da quando aveva 9 anni, quando aveva scoperto di essere stata adottata, è lacerata dal desiderio di conoscere i suoi genitori biologici. Un desiderio rimasto soffocato poi tra famiglia, scuola, routine della quotidianità e soprattutto essendo morti Aldo, suo padre adottivo, zio Corrado, suo secondo padre, che l’aveva amata come una figlia, sua madre Marisa e tutti coloro che l’avevano allevata. Fino a quando un giorno il marito porta a casa la rivista “Il Venerdì di Repubblica” mostrandole l’articolo “Niente su mia madre: in quel modo riaccende in Pia il desiderio di cominciare il percorso alla ricerca della verità, che da quel momento niente e nessuno avrebbe potuto ostacolare. Pia inizia le ricerche con l’aiuto di una sua vecchia amica Pina e di sua figlia Martina, poi rendendosi conto che ha bisogno di qualcuno che sappia interpretare le leggi con cui è costretta a confrontarsi, anche con l’aiuto della cugina Paola che è un buon avvocato ed è figlia di suo zio Ermete, noto avvocato, che all’occorrenza le aiuterà. Le tre protagoniste durante le loro indagini, condotte talvolta ai limiti della legalità, conosceranno storie di donne adottate, figlie di madri biologiche decise a rimanere nell’anonimato, storie di ragazze sedotte e abbandonate, storie talvolta sconcertanti e incontreranno personaggi umili, semplici ma che offriranno utili e interessantissimi elementi che porteranno Pia a scoprire un passato lontano ma non del tutto perduto.

“L’autore è riuscito a raccontare con umanità, trasporto e anche all’occorrenza con competenza una storia di grande attualità, carica di spunti di riflessione, densa di significati, supportandola con precise leggi, opportune annotazioni, riferimenti storici, costellandola talvolta di dotte tradizioni e aneddoti divertenti legati ai luoghi e ai personaggi che animano la vicenda”, il giudizio della critica letteraria Maria Cristina Donnarumma nel proporre il libro per il Premio Strega.

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
ITF Pro Circuit
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy