Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Padel
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

NEWS

INDIETRO

27

giu 18
ONLINE LA RIVISTA SETTIMANALE
Attenzione a Coric: arriva "‘Borna identity"!
copertina rivista SuperTennis del 27 giugno 2018
Niente di ordinario

di Enzo Anderloni

Non c’è niente di peggio nella vita che essere ordinario. Normale. Uno qualunque’. Questa frase, in inglese, Borna Coric se l’era fatta tatuare sul braccio destro nell’autunno del 2014, pochi giorni dopo aver compiuto 18 anni.
Di sicuro non è normale vincere il secondo titolo Atp in carriera su un campo in erba, battendo in finale Roger Federer. Il più forte di sempre dappertutto. Ma soprattutto sull’erba. E non è prassi normale vedersi consegnare la grande coppa da una madrina d’eccezione come la top model Eva Herzigova. Dunque ‘Borna identity’, come lo ha soprannominato Brad Gilbert su Twitter, è stato coerente con i suoi propositi che lo vedono n.21 del mondo a 21 anni: ha fatto qualcosa di straordinario. E del resto in tanti avevano già visto qualcosa fuori dall’ordinario nel ragazzo di Zagabria, compresa l’Atp che nel 2014 gli aveva conferito il premio di ‘Star of tomorrow’.
Un’attitudine, la sua, che sicuramente lo mette in rampa di lancio per grandi imprese. Fino a poco tempo fa però era stata anche il freno alla sua crescita. Borna sembrava accendersi davvero solo quando la posta in palio era fuori dall’ordinario. Quando c’era da sfidareun top player, lottare su un grande palcoscenico. Aveva battuto Nadal a Basilea a soli 17 anni. Poi Murray a Dubai l’anno successivo. Federer ancora gli mancava ma era andato molto vicino a regalarselo in marzo, nella semifinale di Indian Wells. In mezzo a queste straordinarietà, l’ordinario mancava. E senza quello scalare la classifica diventa difficile. E se non sali in classifica arrivi alle prove che contano penalizzato dalla posizione in tabellone. E la strada si fa troppo ripida.
Insomma per essere davvero straordinari bisogna diventare anche straordinariamente ordinari. Per esempio bisogna vincere le partite anche quando si gioca male. Bisogna essere pronti tutti i giorni. Bisogna non sottovalutare nessuno. E nemmeno sopravvalutarlo. Queste sono le cose che Coric sta cominciando a capire da quando è sotto l’ala di Riccardo Piatti, si allena con il suo team (di cui fanno parte il preparatore fisico Dalibor Sirola e il fisioterapista/osteopata Claudio Zimaglia) a Bordighera mentre gira il mondo con il coach Kristijan Schneider.
Secondo il tecnico comasco ci vorrà un paio d’anni prima che Borna sia pronto a esprimere tutto il suo potenziale. Conoscendo molto bene i top player, per averne allenati alcuni e sfidato con i suoi giocatori tutti gli altri, Piatti vede in lui un potenziale nuovo Andy Murray. A giudicare da quanto si è visto ad Halle Coric impara la lezione velocemente. Nel momento più caldo della sfida con Federer, il tie-break del primo set, non ha fatto follie, non ha rischiato al massimo condizionato dalla statura tecnica e carismatica del rivale. È stato vicino alla sua natura: solido, compatto, massiccio. Un pugile che sa incassare, roccioso. E colpire forte alla prima occasione. Federer, sbattendoci contro, si è innervosito. Alla fine ha proprio perso la testa.
Dall’angolo di Roger, Ivan Ljubicic osservava la scena con un’aria molto seria, impenetrabile. L’aria di uno che è da due anni il coach di Federer ma da qualche mese è diventato anche il manager di Borna Coric. Uno che di straordinari, evidentemente, se ne intende.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 25 - 2018

RIVISTA SUPERTENNIS

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine - Anno XIV - n.25 - 27 giugno 2018

In questo numero:
Prima pagina –Niente di ordinario Pag.3
Circuito mondiale: Coric & Cilic hanno due ‘copponi’ così Pag.4
Terza pagina: Wimbledon, 150 anni dal primo Croquet Club Pag.8
Focus Next Gen –Felix, il predestinato sempre più rock Pag.10
I numeri della settimana –Due fenomeni in 50 punti Pag.12
Il tennis in tv – Esclusiva SuperTennis: Being Serena in chiaro Pag.14
In Italia – Il Master Kinder? Show al Foro Italico Pag.16
Giovani – L’under 16 di Crema scopre Saverio Trippetti Pag.18
Circuito Fit-Tpra – Lo stage più tecnico a Serramazzoni Pag. 20
Racchette & dintorni: 3 sfumature di Roger Pag.22
L’esperto risponde – Quali sono i carboidrati giusti per il tennista? Pag.24

Commenti

di' la tua, scrivi un commento a questo articolo
COMMENTA QUESTO ARTICOLO
A1 live score
www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy