Internazionali BNL d'italia
Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”
Centri Federali Tennis
FIT Ranking Program
Beach Tennis
Paddle
Tennis in Carrozzina
Lab 3.11
Comitato Italiano Paralimpico
SeniorTennis
www.superabile.it
LOGIN
HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?
... a proposito di tennis

 

RSS

La parola ai tesserati

Se sei un tesserato FIT puoi iscriverti al Blog e pubblicare un tuo post, se la tessera è di tipo atleta e ti iscrivi alla newsletter riceverai via e-mail la TUA classifica.

CERCA IN TRIBUNA APERTA

CERCA
 

ultimi posts

Mercoledì, 22 Giugno 2016 alle 12:37

MATCH TOTALMENTE DISTURBATO

di Andrea Barboni
Salve a tutti ragazzi e ragazze. Questa domanda volevo porla già settimana scorsa ma ora ripensandoci ho deciso di farvela. Tutto è iniziato da una mia chiamata out su una prima di sevizio che era fuori un buon 10/12 cm di lunghezza. Al cambio campo il mio sfidante si mise a guardare il segno della pallina e mi diede dello "Scemo" ( scusate il termine ) e incominciò ad insultare. Ha fatto tutte le 3 ore e mezza di match così. Ho provato a fare di tutto con l'arbitro ma non è stato in grado di fare niente. Ora chiedo a voi, un ufficiale di gara abbastanza "SERIO" cosa avrebbe potuto fare?

Grazie mille
>
labels:

commenti

9

  Buongiorno, a mia figlia nel campionato italiano under 12 mentre nell'incontro si trovava in vantaggio 6/3 4/4 15/40 al servizio avversaria è stata contestata la palla chiamata che le avrebbe consentito di andare a servire per il match. In particolare dopo protesta della mamma della sua avversaria il GA che si trovava distante ha detto di aver sentito il rumore della palla sbattere sulla riga e non è voluto andare a controllare il segno. La mia bimba a quel punto presa per ladra senza possibilità di dimostrare dove era il segno ha smesso mentalmente di giocare perdendo poi 6/4 6/0. Vi chiedo se un GA può rifiutarsi di controllare il segno e dare torto a chi ha chiamato la palla. A mia figlia che si era allenata con sacrificio e abnegazione tutta l'estate non ho comunque dato nessun alibi. La prossima volta imparerà a gestire anche queste situazioni.

di genitore under (Mercoledì, 15 Febbraio 2017 23:51)

8

   Concordo con i commenti 5 e 6 di Gastone e Davide. Se l'incontro non e' arbitrato da nessuno la tua chiamata nel ''tuo campo'' vale quanto la chiamata di un arbitro di sedia. Quindi il tuo giudizio e' insidacabile. Qulaora si giochi sulla terra rossa e l'avversario voglia vedere il segno hai il dovere di cercare e segnare la palla. Su altre superfici e' praticamente impossibile. Bisogna avere fiducia delle chiamate e non rendere il match una corrida. Il tuo avversario non e' stato scorretto e' stato maleducato ed in malafede. Ma tu Andrea eri sicuro della tua buonafede ?

di capitano (Mercoledì, 14 Dicembre 2016 22:25)

7

  INANZI TUTTO QUANDO IL CAMBIO DI CAMPO E' GIA STATO EFFETTUATO DAI GIOCATORI, NON E' PIU' POSSIBILE CONTESTARE ALCUN TIPO DI SEGNO, IN SECONDO LUOGO UN G.A. SERIO, O UN DIRETTORE DI GARA DEVE FARE FINIRE OGNI DISPUTA NON EDUCATA O NON INERENTE ALLA PARTITA, MA TALI PERSONE ERANO PRESENTI DURANTE LA TUA PARTITA O LATITANTI ? PERCHE? SE LO ERANO, DUBITO SULLA PREPARAZIONE DI TALI PERSONE, O COMUNQUE DELLA CONOSCENZA DEL REGOLAMENTI DI INCONTRI ARBITRATI DAI GIOCATORI STESSI, IL QUALE SI BASA IN PRIMIS SULL'ONESTA' DEI GIOCATORI STESSI, AL CHE NON LO FOSSERO PUO' METTERE L'ARBITRO, MA SECONDO ME UN BUON G.A. O D.G. HA LE CAPACITA' DI SEDARE LE DISPUTE, SENZA DOVER SCOMODARE UN TERZO PER ARBITRARE LA PARTITA

di Giovanni maria Pagliano (Mercoledì, 14 Dicembre 2016 14:31)

6

   eri sicuro che la palla era fuori ? hai guardato bene che non ci fossero segni oltre a quello ? perché' sembrerebbe che per il tuo avversario non era proprio cosi'. E' molto difficile giudicare sentendo una campana sola . Sicuramente ha pensato che gli hai rubato una palla , magari , in un momento importante.

di gastone cifani (Sabato, 10 Settembre 2016 17:23)

5

  Ciao Andrea io soffro molto queste situazioni con il rischio che mi deconcentro.
Forse non è il tuo caso, ma gli avrei fatto rigiocare la prima e morta li. Lo dico non perchè tu non abbia ragione, anzi, ma se poi il match si trascina in questo modo e lo perdi, devi ringraziare quel "15" che hai vinto ma hai perso il match.
Io cerco sempre di trovare una soluzione serena: sulla terra è più facile sul veloce bisogna un pò fidarsi. Have a nice match!

di Davide Piolini (Giovedì, 4 Agosto 2016 12:49)

4

  Non penso che fosse un incontro arbitrato, in caso di assenza dell'arbitro di sedia bisogna chiamare il G.A che avviserà il giocatore scorretto, poi procederà esattamente come già detto da Samuele. In caso il G.A. Non intervenga, a fine partita devi presentare esposto alla Fit, sia nei confronti dell'arbitro sia nei confronti dell'altro giocatore specificando per bene tutto quanto è successo.

di ARB.3 (Lunedì, 25 Luglio 2016 22:16)

3

  warning al primo insulto, un 15 al secondo, un game al terzo, poi c'è l'espulsione.e la segnalazione al giudice federale.
Vale anche se è un genitore dall'esterno ad intromettersi. Capita spesso purtroppo.

di Samuele Scanavacca (Venerdì, 22 Luglio 2016 15:00)

2

  Tutto; dall'avvertimento alla proposta, al Giudice Arbitro, di espulsione del giocatore scorretto in caso di ripetitività dell'offesa. Una curiosità; c'era un arbitro federale ad arbitrare la partita?. In caso negativo (assenza dell'arbitro di sedia) hai riferito al G.A. quanto succedeva in campo?

di SWIMMER (Venerdì, 22 Luglio 2016 13:50)

1

  Ciao Andrea secondo me il warning c'era tutto!!!!

di Alexandro Telesca (Venerdì, 22 Luglio 2016 12:14)

* inserisci il tuo commento
* nickname
e-mail
* codice di controllo (contro lo spam)
Inserisci il codice di controllo visualizzato sopra.
(caratteri sensibili alle maiuscole/minuscole)
CAPTCHA Image
* campi obbligatori
INVIA
Ticket office internazionali bln d'italia 2017
ITF Pro Circuit

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali è simbolo di eccellenza e made in Italy nella moda maschile. Scopri i nuovi abiti sartoriali da uomo.

www.lexicon.it

Federazione Italiana Tennis - P. IVA 01379601006       Cookie Policy