<![CDATA[ News della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 26 Feb 2017 10:01:28 UTC <![CDATA[ ANDY E ROGER LE STELLE A DUBAI - Wawrinka difende il titolo: dirette da lunedì ]]> SuperTennis seguirà in diretta e in esclusiva da lunedì 27 febbraio, tutti i giorni.



MURRAY INSEGUE UN TROFEO CHE ANCORA GLI MANCA - Per entrambi l’appuntamento nel Golfo, che festeggia quest’anno la sua 25esima edizione (e il match on the beach fra le due star, arbitrato sulla sedia dal direttore del torneo Salah Tahlak, è stato il primo di una serie di eventi celebrativi…), segna il ritorno nel circuito a poco meno di un mese dagli Australian Open, dai quali però i due assi della racchetta sono usciti in modo ben diverso. Lo scozzese, numero uno del mondo dopo il sorpasso su Novak Djokovic sul finire della scorsa stagione, eliminato a sorpresa negli ottavi da Mischa Zverev, lo svizzero, al rientro ufficiale nel circuito (prima si era rodato alla Hopman Cup), capace di coronare una incredibile cavalcata con il suo 18esimo titolo Slam, spuntandola in cinque set in finale su Rafa Nadal, altro redivivo a rendere ancora più ricca di spunti l’annata tennistica. E di sicuro a rendere più dura la vita a un Murray che nel 2017 puntava a consolidare la propria leadership. Chiaro che Andy, dopo aver metabolizzato la delusione di Melbourne, abbia tutte le intenzioni di far valere la gerarchia, magari cominciando proprio da Dubai, dove esordirà contro il tunisino Malek Jaziri, numero 47 Atp. Anche perché nella bacheca dei trofei del 29enne di Dunblane, che ha aperto la stagione con la finale a Doha – persa con il ‘gemello’ d’età Djokovic - manca ancora quello degli Emirati (cinque partecipazioni), dove è giunto in finale nel 2012, superando Djokovic in semifinale per poi cedere a un ispirato Federer (sconfitto invece nel 2008, quando Andy esordì in questo torneo).

KING ROGER SETTEBELLEZZE A DUBAI - Collocando King Roger, terza testa di serie di questa edizione, nella metà superiore del draw, quella presidiata appunto dal numero 1 Murray, la Dea Bendata pare proprio aver deciso di voler riproporre il duello, in semifinale, se non ci saranno incidenti di percorso. Il 35enne di Basilea ha alzato per ben sette volte il trofeo a Dubai (2003, 2004, 2005, 2007, 2012, 2014 e 2015) ma solo nell’edizione 2007 era arrivato qui da campione degli Australian Open, in quanto tre anni più tardi, dopo il trionfo Down Under, era stato costretto a rinunciare all’appuntamento nel Golfo Arabico a causa di un’infezione. Sono insomma in fibrillazione i tanti appassionati che amano il fuoriclasse svizzero e sperano che possa aggiungere un’ottava corona alla sua collezione. Primo ostacolo per ‘King Roger’ il francese Benoit Paire, numero 41 Atp, sconfitto tre volte in altrettanti match con lo svizzero, fra 2012 e 2013.

WAWRINKA DECISO A DIFENDERE IL TITOLO 2016 -Tra i pretendenti ad arrivare in fondo sul cemento di Dubai non ci sono comunque solo Murray e Federer. Anzi, chi intende difendere a spada tratta il titolo conquistato dodici mesi fa è proprio Stan Wawrinka, numero 3 del ranking mondiale e secondo favorito, capace nella passata edizione (battendo in finale il cipriota Marcos Baghdatis) di rompere quella che era stata un’egemonia a due che durava da otto anni nell’albo d’oro, fra il connazionale Federer e Djokovic (vincitore quattro volte). Prima del 31enne di Losanna l’altro nome nell’albo d’oro diverso da quello di Roger o Nole risaliva al 2008, quando lo statunitense Andy Roddick aveva sconfitto nell’ultimo atto lo spagnolo Feliciano Lopez. ‘Stan the Man’, che vanta un significativo record di 11 successi a 1 nelle ultime 12 finali disputate, non è mai riuscito a confermarsi campione se non a Chennai: riuscirà a cambiare questo trend a Dubai, dove al primo turno sarà opposto al bosniaco Dzumhur, numero 79 Atp?

MONFILS E BERDYCH ASPIRANTI GUASTAFESTE - Nella rosa di aspiranti a un ruolo di rilievo in questo torneo, comunque, è giusto inserire almeno un altro paio di nomi. Uno è quello di Gael Monfils, appena uscito dalla top ten mondiale (al momento è numero 12), quarta testa di serie, che torna dopo nove stagioni a Dubai, dove gli appassionati si aspettano possa regalare spettacolo con i suoi colpi ad effetto, un misto di potenza atletica e talento tennistico. L’altro è quello di Tomas Berdych, numero 14 Atp e 5 del seeding (attende un qualificato), che vanta dieci partecipazioni negli Emirati Arabi, con due finali, datate 2013 e 2014, stoppato solo da Djokovic e poi Federer, i “re del deserto”. Il ceco ha raggiunto anche due volte le semifinali, nel 2011 e 2015, cedendo in entrambi i casi a ‘Nole’. E la semifinale di inizio stagione a Doha conferma che il feeling da queste parti è buono: il sorteggio lo ha collocato nella parte bassa del tabellone, con possibile incrocio con Wawrinka nei quarti. Un’altra sfida di quelle da non perdere.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP di Dubai. Questa la programmazione:
lunedì 27 febbraio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
martedì 28 febbraio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
mercoledì 1° marzo - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
giovedì 2 marzo - LIVE alle ore 12.00, alle ore 14.00, alle ore 16.00 ed alle ore 17.30
venerdì 3 marzo - LIVE alle ore 14.00 ed alle ore 16.00 (semifinali)
sabato 4 marzo - LIVE alle ore 16.00 (finale)


SINGOLARE ]]>
Sat, 25 Feb 2017 11:32:30 UTC
<![CDATA[ FINALE DERBY A MARSIGLIA - Tsonga vs Pouille in diretta alle 15 ]]> Per il 23enne di Grande-Synthe è la terza finale i carriera: nella passata stagione ha vinto a Metz (veloce indoor) e perso a Bucarest (terra). Finale numero 25, invece, per Tsonga, che ha messo in bacheca fin qui 13 trofei, l'ultimo in ordine di tempo proprio domenica scorsa a Rotterdam.
Jo-Wilfried - che con questo risultato farà ritorno nella Top 10, per la posizione esatta bisognerà attendere la conclusione dei tornei di questa settimana - si è aggiudicato l'unico testa a testa fra i due, disputato lo scorso anno negli ottavi del '1000' di Montecarlo.

RISULTATI SEMIFINALI - (2) Tsonga (FRA) b. (3) Kyrgios (AUS) 76(5) 26 64; (4) Pouille (FRA) b. (6) Gasquet (FRA) 75 63.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Atp di Marsiglia. Questa la programmazione:
domenica 26 febbraio - LIVE alle ore 15.00 (finale)
]]>
Sun, 26 Feb 2017 07:13:46 UTC
<![CDATA[ ATP DUBAI SU SUPERTENNIS - Seppi ad un passo dalla qualificazione ]]>
“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP di Dubai. Questa la programmazione:
lunedì 27 febbraio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
martedì 28 febbraio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
mercoledì 1° marzo - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 16.00 ed alle ore 18.00
giovedì 2 marzo - LIVE alle ore 12.00, alle ore 14.00, alle ore 16.00 ed alle ore 17.30
venerdì 3 marzo - LIVE alle ore 14.00 ed alle ore 16.00 (semifinali)
sabato 4 marzo - LIVE alle ore 16.00 (finale)

-------------------------

RISULTATI
"Dubai Duty Free Tennis Championships"
ATP World Tour 500
Dubai, Emirati Arabi Uniti
27 febbraio - 5 marzo, 2017
$2.429.150 - cemento

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Marton Fucsovics (HUN) b.Thomas Fabbiano (ITA) 76(5) 64
(2) Andreas Seppi (ITA) b. Jan Satral (CZE) 75 75

Turno di qualificazione
(2) Andreas Seppi (ITA) c. (6) Marius Copil (ROU) ]]>
Sun, 26 Feb 2017 07:40:00 UTC
<![CDATA[ ATP RIO SU SUPERTENNIS - Thiem-Carreno Busta è la finale: live alle 21 ]]> Lo spagnolo Carreno Busta, numero 24 del ranking e quarta testa di serie, ha saputo prevalere in rimonta sul 18enne norvegese Casper Ruud, numero 232 Atp e in gara con una wild card, grande rivelazione di questo torneo (prima semifinale a livello Atp per il giovane scandinavo figlio d'arte): 26 75 60 il punteggio in favore del 24enne di Gijon, che nel secondo set ha annullato anche un match point a Ruud sul 5-4 30-40.

Sarà l'11esima finale nel circuito principale per il 23enne di Wiener Neustadt (7 i titoli già conquistati), mentre si tratta della quinta finale per Carreno Busta, che vanta due trofei, datati 2016, a Winston-Salem e Mosca.
I due giocatori si sono affrontati cinque volte e Thiem conduce per 4-1, essendosi aggiudicato gli ultimi tre incroci a livello Atp (l'unica affermazione dello spagnolo nella finale del challenger di Como del 2013).

RISULTATI SEMIFINALI: (2) Thiem (AUT) b. (5) Ramos-Vinolas (ESP) 61 64, (4) Carreno Busta (ESP) b. (wc) Ruud (NOR) 26 75 60.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Atp di Rio de Janeiro:
Questa la programmazione:
domenica 26 febbraio - LIVE alle ore 21.00 (finale)
Thiem (AUT) c. Carreno Busta (ESP)
]]>
Sun, 26 Feb 2017 00:03:34 UTC
<![CDATA[ ATP SAN PAOLO SU SUPERTENNIS - Fognini nel MD. Giannessi e Cecchinato quasi ]]> Il 24enne di Palermo, numero 194 Atp, deve vedesela invece con l'altro argentino Nicolas Kicker, numero 123 Atp e terza testa di serie delle quali, che pochi giorni fa ha sconfitto il siciliano nel primo turno del torneo di Rio de Janeiro dopo che entrambi avevano superato le qualificazioni.

Nel tabellone principale, invece, Fabio Fognini è per il momento l'unico azzurro presente: il 29enne di Arma di Taggia, numero 45 del ranking mondiale e quinta testa di serie, esordirà contro un giocatore proveniente dalle qualificazioni.

Il numero uno del seeding è lo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 24 Atp, protagonista a Rio de Janeiro, che precede il connazionale Albert Ramos-Vinolas, numero 25 del ranking mondiale. Entrambi esordiranno direttamente al secondo turno.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Atp di San Paolo:
venerdì 3 marzo - LIVE alle ore 18.30 ed alle ore 22.30
sabato 4 marzo - LIVE alle ore 19.00 (semifinale 2) e differita alle ore 21.00 (semifinale 1)
domenica 5 marzo - LIVE alle ore 20.00 (finale)

----------------------

RISULTATI
“Brasil Open"
ATP World Tour 250
San Paolo, Brasile
27 febbraio - 5 marzo, 2017
$455.565 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(5) Fabio Fognini (ITA) c. (q)

DOPPIO
Primo turno
Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) c. Federico Delbonis/Maximo Gonzalez (ARG)
Alessandro Giannessi/Albert Ramos-Vinolas (ITA/ESP) c. Sergio Galdos/Hans Podlipnik Castillo (PER/CHI)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Marco Cecchinato (ITA) b. (8) Leonardo Mayer (ARG) 64 26 63
(4) Alessandro Giannessi (ITA) b. Federico Coria (ARG) 60 0-0 rit.

Turno di qualificazione
Marco Cecchinato (ITA) c.(3) Nicolas Kicker (ARG)
(4) Alessandro Giannessi (ITA) c. (6) Guido Andreozzi (ARG) ]]>
Sun, 26 Feb 2017 08:01:45 UTC