<![CDATA[ Ultim'ora della Federazione Italiana Tennis ]]> Sun, 30 Apr 2017 05:24:39 UTC <![CDATA[ FRECCIAROSSA - SERVIZIO VINCENTE - Per gli Internazionali BNL d'Italia - direttamente al Foro Italico - con le Frecce di Trenitalia ]]>
clicca qui per tutte le informazioni

Inoltre presso la stazione di Roma Termini ci sarà una NAVETTA GRATUITA per giungere direttamente al Foro Italico ed assistere alle partite dei migliori giocatori e giocatrici del mondo!

orari delle navette
]]>
Mon, 3 Jun 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ NEXT GEN - ATP FINALS MILANO - Acquista i biglietti online ]]>
L’ATP ha lanciato una classifica dedicata (“Race to Milan”) che culminerà con un grande evento finale: NEXT GEN ATP Finals, torneo analogo nella formula al Masters maschile, ma riservato ai giocatori nati a partire dal 1996. Un torneo del tutto nuovo che per le prossime cinque stagioni a partire dal 2017 si giocherà a Milano al polo fieristico di Rho, a un passo dalla zona Expo. Quest'anno l'appuntamento è in calendario dal 7 all’11 novembre 2017 ed è già possibile acquistare i biglietti.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE I BIGLIETTI

]]>
Mon, 3 Jun 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ 3° SIMPOSIO INTERNAZIONALE - Il 12 maggio al Foro Italico - Ultimi giorni per iscriversi - Ecco il programma ]]>
La partecipazione è riservata agli insegnanti di tennis qualificati FIT e garantirà diversi benefit e un attestato di partecipazione con assegnazione di un punteggio in base alla qualifica posseduta, valevole per i bandi dei corsi di formazione FIT che si svolgeranno nel 2017 e 2018.

Punteggi:
Istruttori di 1° grado FIT = 2,5 - Istruttori 2° grado FIT = 2,0 - Maestri Nazionali FIT = 1,5 - Preparatori fisici di 1° grado FIT = 1,5

PTR: per la formazione PTR, l’attestato avrà valore di 10 punti MAP


CLICCA QUI PER L'ISCRIZIONE

PROGRAMMA ]]>
Mon, 3 Jun 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA - Prequali: tutti i risultati provinciali e regionali - Quasi 16mila gli iscritti ]]> Gli iscritti ai tornei di prequalificazione agli Internazionali BNL d'Italia sono complessivamente 15.707, ben oltre il totale registrato alla fine del 2016. Un record: oltre sei volte in più rispetto agli US Open Play-Off, la manifestazione che gli USTA organizzano ogni anno in vista dello Slam newyrokese.

Anche quest’anno tutti hanno la loro chance di partecipare agli Internazionali BNL d’Italia, l’appuntamento più prestigioso della stagione, e di potersi misurare sulla mitica terra rossa romana in uno dei templi del tennis mondiale.
Nel 2011, quando è stato lanciato il progetto “Pre-Qualificazioni” agli Internazionali BNL d’Italia, probabilmente nessuno osava pensare che avrebbe avuto un successo così travolgente. Sei anni fa 884 giocatori risposero all’appello. Nel 2016, grazie anche a una campagna di comunicazione e informazione sempre più capillare, aggressiva e mirata, oltre 9mila tennisti sono scesi in campo in singolare e doppio con un sogno nel cuore: giocare sotto i pini del Foro Italico, con i raccattapalle griffati e Federer, Djokovic o Murray che si allenano nel campo accanto.

Per gareggiare basta avere la tessera FIT e possono iscriversi anche i non classificati purché di cittadinanza italiana.

SI COMINCIA DALLA FASE PROVINCIALE – Ecco la grande novità del 2017: si parte già dalle province. I primi tornei sono cominciati il 27 dicembre. Da ogni torneo i vincitori verranno promossi al tabellone regionale di conclusione della sezione quarta categoria in base al seguente quorum:
da 1 a 16 giocatori partecipanti: 1 qualificato
da 17 a 32 giocatori partecipanti: 2 qualificati
da 33 a 64 giocatori partecipanti: 3 qualificati
da 65 giocatori partecipanti: 4 qualificati
da 1 a 8 coppie partecipanti: 1 coppia qualificata
da 9 a 16 coppie partecipanti: 2 coppie qualificate
da 17 coppie partecipanti: 3 coppie qualificate

CALENDARIO TORNEI PROVINCIALI

QUALIFICATI ALLE FINALI REGIONALI (aggiornato all'11 aprile)

FASE REGIONALE – In ogni regione viene organizzato un torneo di conclusione di quarta di singolare e doppio, maschile e femminile. Questi giocatori, inoltre, vengono inseriti come qualificati nel tabellone regionale di terza categoria dei tornei di pre-qualificazione. I suddetti tornei proseguiranno infatti a livello regionale con i tabelloni di terza categoria, seconda e finale. Le date dei tornei sono diversificate nelle varie zone d’Italia ed è possibile partecipare anche a più appuntamenti. I giocatori e le giocatrici qualificati alla tappa finale del Foro Italico di Roma non possono partecipare ad altri tornei.

CALENDARIO TORNEI

QUALIFICATI BNL 2017 (aggiornato al 28 aprile)

WILD CARD PER GLI INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA – Da ogni regione usciranno così i qualificati per la tappa finale al Foro Italico di Roma (dal 6 al 12 maggio 2017). Saranno sorteggiati due tabelloni di singolare maschile e femminile da 48 posti ciascuno e due tabelloni di doppio maschile e femminile da 16 coppie ciascuno valevoli per l’assegnazione delle wild card per gli Internazionali BNL d’Italia (13-21 maggio 2017) secondo le seguenti modalità:
singolare maschile: 2 wild card per il main draw
singolare femminile: 1 wild card per il main draw e 3 wild card per il tabellone delle qualificazioni
doppio maschile: 1 wild card per il main draw
doppio femminile: 1 wild card per il main draw

CAMPIONATI DI QUARTA CATEGORIA AL FORO – Per i giocatori di quarta categoria c’è un’ulteriore chance di giocare al Foro Italico a maggio. Dai tornei di conclusione di quarta, infatti, saranno ammessi ai Campionati di Quarta Categoria (sono accorpate alcune regioni: Piemonte e Val d’Aosta, Abruzzo e Molise, Basilicata e Puglia) due giocatori per regione nel singolare maschile e femminile e una coppia per regione nel doppio maschile e femminile. Saranno così incoronati i campioni italiani di quarta: appuntamento al Foro dal 19 al 21 maggio 2017. A tutti i qualificati verrà offerta l’ospitalità (albergo e pasti) per i giorni di svolgimento delle gare, oltre ad un rimborso forfettario chilometrico (ad esclusione dei qualificati del torneo laziale).

PRIZE MONEY – Tutti i tornei a partire dai tabelloni di conclusione di quarta categoria hanno un montepremi (il totale è 469.205 euro), che naturalmente aumenta via via che si salirà di livello.

TABELLA MONTEPREMI ]]>
Mon, 3 Jun 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SHARAPOVA BATTUTA - A Stoccarda la finale è Mladenovic-Siegemund ]]> Si è infatti interrotta in semifinale la corsa di Maria Sharapova. Rientrata nel circuito dopo la squalifica di 15 mesi per aver assunto Meldonium, la 30enne siberiana, in tabellone grazie ad una wild card, vincitrice per tre volte di fila del titolo (dal 2012 al 2014), è stata fermata al penultimo atto dalla francese Kristina Mladenovic, numero 19 del ranking mondiale, che si è imposta in rimonta per 36 75 64 in due ore e 38 minuti ricchi di emozioni. La cronaca. Un solo precedente tra Sharapova e Mladenovic, favorevole a Masha che si è imposta in due set piuttosto combattuti al primo turno di Wimbledon del 2013. La russa è partita subito forte: a suon di risposte fulminanti si è procurata già tre palle-break nel secondo gioco e poi nel quarto ha messo a segno il break che di fatto ha deciso il primo parziale visto che la Mladenovic non ha concesso altre chance nei propri turni di servizio e che la “prima” della Sharapova ha continuato a funzionare alla grande. In avvio di seconda frazione la siberiana ha allungato sul 2-0 ma “Kiki” è stata brava a non mollare ed a rimettersi in corsa sfruttando la prima palla-break concessa nell’incontro da Maria (peraltro con un doppio fallo). Il resto del set si è giocato punto a punto: la francese ha salvato una palla-break nel settimo game e due nell’undicesimo (con 16 punti il gioco più lungo del match). Incredibile quello che è stata capace di combinare la Sharapova nel dodicesimo game: con un doppio fallo Masha ha concesso alla Mladenovic la seconda palla-break dell’incontro - che stavolta, però, è un set point - poi ha completato l’opera cacciando fuori il diritto e facendosi trascinare per la prima volta nel torneo al terzo set. Qui è stata ancora una volta la francese a dover annullare per prima due palle-break nel quinto gioco, ma in quello successivo è stata la Sharapova a perdere la battuta, dopo essere riuscita a recuperare dallo 0-40. Anche “Kiki” nel settimo gioco ha dovuto rimediare da un pericolo 0-40: la francese però il turno di servizio lo ha portato a casa salendo 5-2. Maria ha provato una rimonta disperata, ha avuto la palla del 5 pari ma ha perso gli ultimi tre punti contro una Mladenovic scatenata che ha centrato così la sua terza finale di questo 2017.

Per la Mladenovic si tratta della sesta finale in carriera (un titolo vinto, lo scorso febbraio a San Pietroburgo), la terza in questa stagione dopo Acapulco e San Pietroburgo. Ora “Kiki” andrà a caccia del bis contro Laura Siegemund cha a Stoccarda evidentemente si trasforma. La 29enne tedesca di Filderstadt, numero 49 Wta, in gara con una wild card, ha infatti raggiunto per la seconda volta di fila la finale nel torneo di casa battendo per 64 75, in poco meno di un’ora e tre quarti di partita, la rumena Simona Halep, numero 5 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding. La cronaca. La tedesca, che nei quarti aveva eliminato la ceca Karolina Pliskova, numero 3 del ranking mondiale e seconda favorita del seeding, ha offerto un’altra prestazione maiuscola contro la 25enne di Costanza, già sconfitta proprio a Stoccarda negli ottavi dell’edizione dello scorso anno. Nel primo set Laura è volata 4-0 grazie al suo tennis spumeggiante, Simona ha recuperato fino al 4-3 ma poi, al termine di una serie di break e contro-break, ha finito comunque per perdere il parziale al decimo gioco. Nella seconda frazione la Halep ha preso per due volte un break di vantaggio arrivando a condurre per 5-3: la Siegemund, però, non ha mollato, ha annullato due set-point nel decimo gioco ed ha poi chiuso il match con un parziale di quattro giochi a zero ed aggiudicandosi soprattutto - dai due set-point per la rumena - 12 degli ultimi 13 punti. Per la tedesca è la terza finale in carriera (un trofeo conquistato a Bastad lo scorso anno), la seconda - come detto - alla Porsche Arena.

RISULTATI SABATO - Semifinali: Mladenovic (FRA) b. (wc) Sharapova (RUS) 36 75 64, (wc) Siegemund (GER) b. (4) Halep (ROU) 64 75.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Wta Premier di Stoccarda. Questa la programmazione:
domenica 30 aprile - LIVE (finale)
alle ore 15.00
Mladenovic (FRA) c. Siegemund (GER)




]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ ITF JUNIORS TENNISPARK OPEN 2017 - E' finale per Maggioli e la Di Muzio ]]> -----------------------

RISULTATI
"ITF Juniors Tennispark Open 2017"

Tennis Junior Circuit
Skopje, Macedonia
25 - 30 aprile, 2017
Grade 5 - terra

SINGOLARE MASCHILE
Quarti
Filip Misolic (AUT) b. (4) Fabrizio Andaloro (ITA) 36 64 75
(3) Emiliano Maggioli (ITA) b. (5) Viktor Jovic (SRB) 61 61

Semifinali
(3) Emiliano Maggioli (ITA) b. Marko Vujic (AUT) 63 46 63

Finale
(3) Emiliano Maggioli (ITA) c. (q) Stefan Dragovic (MNE)

SINGOLARE FEMMINILE
Quarti
(q) Giorgia Di Muzio (ITA) b. (5) Perla Nieuwboer (NED) 63 61

Semifinali
(q) Giorgia Di Muzio (ITA) b. (8) Jovana Babic (SRB) 62 76(2)

Finale
(q) Giorgia Di Muzio (ITA) c. (wc, 7) Maria Timofeeva (RUS) ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FINALE SVITOLINA-MERTENS - AD ISTANBUL - Elina cerca il tris nel 2017, Elise il bis ]]> Per la 22enne di Odessa è la nona finale in carriera (6 i trofei già messi in bacheca), la terza in questo 2017: nelle due precedenti, a Dubai ed a Taipei City, ha sempre vinto il titolo.
Per la 21enne di Leuven - che negli ottavi ha lottato tre set e quasi tre ore per battere Sara Errani - si tratta invece della seconda finale in carriera dopo quella vinta in gennaio ad Hobart, lei che nello scorso week-end di Fed Cup aveva battuto sia Vesnina che Pavlyuchenkova.

RISULTATI SABATO - Semifinali: (1) Svitolina (UKR) b. Cepelova (SVK) 62 63, (6) Mertens (BEL) b. (3) Begu (ROU) 61 61.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in esclusiva il torneo Wta International di Istanbul. Questa la programmazione:
domenica 30 aprile - differita dalle ore 01.45 (semifinali); alle ore 18.15 (finale)
]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ PRAGA: SUBITO - GIORGI-PLISKOVA - Nelle qualificazioni Paolini è al 2° turno ]]> nella foto) ha esordito positivamente nelle qualificazioni del "J&T Banka Prague Open 2017", torneo Wta International dorato di un montepremi di 250mila dollari in corso sui campi in terra rossa della capitale della Repubblica Ceca. La 21enne di Castenuovo di Garfagnana, numero 189 del ranking mondiale, ha battuto al primo turno per 76(3) 36 64, in poco più di due ore di partita, la russa Veronika Kudermetova, numero 193 Wta. Domenica al secondo turno la Paolini dovrà vedersela con la tedesca Mona Barthel, numero 81 del ranking mondiale e terza testa di serie delle quali: tra le due non ci sono precedenti.

Per quanto riguarda il tabellone principale al cia c'è Camila Giorgi: la 25enne marchigiana, numero 90 del ranking mondiale - non troppo fortunata nel sorteggio - ha "pescato" subito la ceca Karolina Pliskova, numero 3 Wta e prima favorita del seeding. La 25enne do Louny ha vinto tutti e tre i precedenti confronti.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette il torneo Wta International di Praga. Questa la programmazione:
mercoledì 3 maggio - differita alle ore 22.15
giovedì 4 maggio - differita alle ore 00.05 e alle ore 22.15
venerdì 5 maggio - differita alle ore 00.05
sabato 6 maggio - differita alle ore 02.00 (semifinali); LIVE alle ore 11.00 (finale)

---------------------

RISULTATI
"J&T Banka Prague Open 2017"
Wta International
Praga, Repubblica Ceca
1° - 6 maggio, 2017
$250.000 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
Camila Giorgi (ITA) c. (1) Karolina Pliskova (CZE)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Jasmine Paolini (ITA) b. Veronika Kudermetova (RUS) 76(3) 36 64

Secondo turno
Jasmine Paolini (ITA) c. (3) Mona Barthel (GER) ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TORNEO U18 SALSOMAGGIORE - Quanti "fratelli d'arte" nelle qualificazioni ]]> nella foto) che vanta il prestigioso successo di inizio stagione nel “Petit As “ di Tarbes. In serata rinfresco di apertura del torneo alla Mostra “Memorie” di Gianfranco Asveri che da otto anni dà vita all’immagine del torneo.

RISULTATI – 1° turno : Qualificazioni Boys : Krainer (Aut) b Andreoli (Ita) 60 61;Zanada (Ita) b Zampoli 61 61;Lippi (Ita) b Monea 60 60;Bombara (Ita) b Masetti (Ita) 75 60; Pieri (Ita) b Serafini (Ita) 46 76 63;Vatteroni (Ita) b Brignacca (Ita) 64 75;Quinzi b Mugelli (Ita) 63 61;Perin (Ita) b Cugini (Ita) 63 76;Liucci (Ita)b Magnani (Ita)61 60;Di Nocera (Ita) b Perkovskiy (Ita) 60 60;Nardi (Ita) b Morogiannis (Aus) 61 64;Malgaroli (Ita) b Buffo (Ita) 61 61; Mazza (Ita) b Savoldi (Ita) 60 64;Tsitsipas (Gre) b Parenti (Ita) 62 62; Ruggeri (Ita)b Valle (Ita) 62 60;Cecere (Ita) b Cassia (Ita) w.o.;De Bernardis (Ita) b Ceridono (Ita) 62 60;Contarino (Ita) b Vehovec (Slo) 62 63;Bencic (Sui) b Brambati (Ita) 61 62; Fantini (Ita) b Stefanacci (Ita) 60 64;
Qualificazioni girl : 1° turno : Novikova (Rus) b Bottardi (Ita) 61 61;Paoletti (Ita) b Ilinca (Rou) 63 63;Zara (Ita) b Cavelli (Ita) 75 67 62;Peoni (Ita) b Cipriani (Ita) 63 63;Hamilton (Ita) b Passaglia (Ita) 63 63;
]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ 7° ITF COMBINED - S. MARGHERITA DI PULA - Quali uomini: 8 italiani al turno decisivo - Sorteggiato il tabellone delle qualificazioni femminili ]]> Per quanto riguarda il torneo maschile sono 8 i tennisti italiani approdati al turno decisivo delle qualificazioni: tra loro anche Pietro Licciardi, Simone Roncalli (nella foto), Federico Maccari e Riccardo Roberto.
Domenica scattano le qualificazioni femminili: in corsa anche sette tenniste italiane tra cui Giorgia Testa e Francesca Bullani.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

QUALIFICAZIONI FEMMINILI ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FRANCAVILLA CHALLENGER - Giannessi vince il derby con Travaglia - In finale sfida il portoghese Sousa ]]> nella foto) e il portoghese Pedro Sousa si contenderanno domenica il titolo degli "Internazionali di Tennis d'Abruzzo", neo nato torneo challenger da 43mila euro di montepremi in corso sulla terra rossa del Circolo Tennis Francavilla al Mare. Il 26enne mancino di La Spezia, numero 121 Atp e secondo favorito del seeding, è uscito positivamente da una giornata che si prefigurava intensa: in mattinata ha avuto via libera nella prosecuzione del match dei quarti interrotto venerdì per oscurità sulla situazione di un set pari per il ritiro del veterano spagnolo (39 anni) Ruben Ramirez Hidalgo, numero 151 Atp e quinta testa di serie, quindi in semifinale ha fatto suo in rimonta (57 64 62, dopo due ore e 16 minuti) il derby tricolore con Stefano Travaglia, numero 225 del ranking mondiale. Per Giannessi si tratta della sesta finale a livello challenger, dove ha fatto centro per la prima volta lo scorso settembre a Stettino.
Dal canto suo il tennista lusitano, numero 219 Atp, ha sconfitto per 63 67(4) 63, in due ore e 26 minuti di gioco, il siciliano Marco Cecchinato, numero 157 del ranking e quarta testa di serie.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ LORENZI SI FERMA IN SEMIFINALE - L'azzurro a Budapest cede ancora a Pouille ]]>
La cronaca. Il match è iniziato subito in salita per l’azzurro (come da un paio di settimane a questa parte ancora con una vistosa fasciatura sul polpaccio sinistro), che cedendo i suoi primi due turni di battuta si è trovato rapidamente sotto 4-0 con Pouille abile a sfruttare le uniche due palle break che si è procurato. Il francese invece al servizio non ha concesso chance a Lorenzi (appena 6 i punti raccolti alla risposta), salendo quindi 5-1 e poi chiudendo la frazione al settimo game, con una volée di diritto. In apertura di secondo set il senese ha faticato meno nel mantenere la battuta, sul 2-1 portandosi anche 0-30 sul servizio del transalpino, lucido comunque nel gestire la situazione e mettere a segno 4 punti di fila per agguantare il 2-2. In maniera analoga sul 4-3 Lorenzi 30-30 il francese si è tratto d’impaccio con un ace e un dritto vincente dopo essersi aperto il campo sempre con il servizio. Nel nono gioco (4-4) Paolo ha saputo annullare tre pericolosissime palle break (la prima con smorzata e lob a scavalcare l’avversario, la seconda approfittando una risposta lunga e la terza con un diritto anomalo da applausi), riuscendo a sua volta a sfruttare la terza opportunità per il 5-4. Non ne ha risentito il 23enne di Grande-Synthe, che a zero ha ripreso l’azzurro sul 5-5 e poi lo ha breakkato, sfruttando un paio di errori di diritto di Lorenzi, dopo scambi intensi. Come avesse inserito il pilota automatico (8 punti consecutivi per lui), facendo leva sulla prima di servizio, Pouille ha chiuso a zero per il definitivo 75.

In quella che sarà la sua quarta finale in carriera nel circuito maggiore (un trofeo in bacheca, quello di Metz lo scorso anno) Pouille troverà dall’altra parte della rete, domenica, il britannico Aljaz Bedene, numero 68 del ranking mondiale, che nel testa a testa fra due giocatori provenienti dalle qualificazioni ha sconfitto 62 64, in poco meno di un’ora e 18 minuti, il serbo Laslo Djere, numero 184 Atp. E’ la seconda finale a livello Atp invece per Bedene dopo quella persa nel 2015 a Chennai.
Il francese ha vinto l'unico precedente disputato un paio di mesi fa sul veloce indoor di Marsiglia (75 75).

RISULTATI SEMIFINALI- (1) Pouille (FRA) b. (6) Lorenzi (ITA) 62 75, (q) Bedene (GBR) b. (q) Djere (SRB) 62 64.
-------------------

RISULTATI
"Gazprom Hungarian Open"
ATP World Tour 250
Budapest, Ungheria
22 – 30 aprile, 2017
€482.060 - terra rossa

SINGOLARE
Primo turno
(wc,3) Fabio Fognini (ITA) bye
(6) Paolo Lorenzi (ITA) b. Mikhail Kukushkin (KAZ) 64 75

Secondo turno
Andrey Kuznetsov (RUS) b. (wc,3) Fabio Fognini (ITA) 63 36 76(4)
(6) Paolo Lorenzi (ITA) b. (LL) Sergiy Stakhovsky (UKR) 64 36 63

Quarti
(6) Paolo Lorenzi (ITA) b. Andrey Kuznetsov (RUS) 64 64

Semifinali
(1) Lucas Pouille (FRA) b. (6) Paolo Lorenzi (ITA) 62 75

DOPPIO
Primo turno
Paolo Lorenzi/Julio Peralta (ITA/CIL) b. Viktor Troicki/Nenad Zimonjic (SRB) 64 64

Quarti
(3) Juan Sebastian Cabal/Robert Farah (COL) b. Paolo Lorenzi/Julio Peralta (ITA/CHI) 76(2) 46 10-5 ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ NADAL PUNTA A UN’ALTRA DECIMA - Barcellona: finale contro Thiem, fuori Murray ]]> In semifinale il 30enne mancino spagnolo, numero 5 Atp e terzo favorito del seeding, reduce dal decimo trionfo a Monte-Carlo ed a segno già nove volte a Barcellona, ha regolato per 64 63, in un’ora e 34 minuti di gioco, l'argentino Horacio Zeballos, numero 84 Atp, mettendo a segno la 52esima vittoria sulla terra catalana. La cronaca. Uno pari il bilancio dei precedenti: Rafa si è imposto al secondo turno del Roland Garros 2010, il 32enne di Mar de la Plata in finale a Vina del Mar nel 2013. Un break ha deciso ciascun set: Nadal li ha messi a segno nel quarto gioco del primo parziale (addirittura a zero) e nel nono gioco della seconda frazione. Zeballos non è riuscito invece a convertire nessuna delle cinque palle-break complessivamente concesse da Rafa. Quinta finale stagionale, decima a Barcellona e 106esima complessiva in carriera per il maiorchino che ha già messo in bacheca 70 trofei, l’ultimo - come detto - domenica scorsa a Monte-Carlo.

L’austriaco, numero 8 del ranking mondiale e quarto favorito del seeding, ha invece sconfitto per 62 36 64, in due ore ed un quarto di partita, lo scozzese Andy Murray, numero uno del mondo. La cronaca. Murray si è aggiudicato entrambi i confronti precedenti ma i due non si affrontano da oltre due anni. Primo set dominato dal 23enne di Wiener-Neustadt che è volato sul 4-1 con un doppio break di vantaggio ed ha poi chiuso 62 (bello il gesto di Andy che ha dato il punto del set a Dominic nonostante la chiamata del giudice di linea). Nel secondo parziale Murray ha provato ad essere un po’ più incisivo: ha annullato una chance di break nel primo gioco ed un’altra nel settimo e poi, nell’ottavo gioco è stato lui a togliere il servizio a Thiem (con un pizzico di complicità da parte dell’austriaco) salendo 5-3 e pareggiando poco dopo il conto dei set. Break Murray e contro-break Thiem in avvio di terza frazione. Nel quarto gioco lo scozzese ha annullato altre due palle-break ma nel sesto, sul 15-40, ha commesso un disastroso doppio fallo consegnando il break all’austriaco (4-2). Andy ha cambiato l’ennesima racchetta del match (problemi di tensione delle corde continui per lui) e Thiem ha pensato bene di restituirgli immediatamente il break a botte di “gratuiti” giocando forse il peggior game della partita: Murray ha ringraziato e lo ha riagguantato sul 4 pari. Nel decimo gioco, però, sul 30 pari, lo scozzese ha cacciato fuori uno smash tutt’altro che impossibile e poco dopo ha tirato fuori il diritto in recupero sul lob dell’austriaco regalandogli la sua prima finale in terra catalana. Per Dominic quella di Domenica sarà la 12esima finale in carriera (8 i titoli vinti), la seconda in questa stagione dopo quella raggiunta a Rio de Janeiro dove poi si è aggiudicato il trofeo.

RISULTATI SABATO - Semifinali: (4) Thiem (AUT) b. (1) Murray (GBR) 62 36 64, (3) Nadal (ESP) b. Zeballos (ARG) 63 64

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Barcellona. Questa la programmazione:
sabato 29 aprile - LIVE (semifinali)
alle ore 13.30
Thiem (AUT) b. Murray (GBR) 62 36 64
differita alle 22.30: Nadal (ESP)-Zeballos (ARG)

domenica 30 aprile - LIVE (finale)
alle ore 16.00
Thiem (AUT) c. Nadal (ESP)


TABELLONE SINGOLARE

]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ ESTORIL: CARUSO VINCE IL DERBY - Il siciliano batte Gaio ed è ad un passo dal MD ]]>
Nel tabellone principale non sono presenti giocatori italiani. Il primo favorito del seeding è lo spagnolo Pablo Carreno Busta, numero 20 Atp, il secondo è il francese Richard Gasquet, numero 23 Atp: entrambi entreranno in gara direttamente al secondo turno.
--------------------

RISULTATI
"Millennium Estoril Open"
Atp World Tour 250
Estoril, Portogallo
1° - 7 maggio, 2017
€482.060 - terra battuta

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Salvatore Caruso (ITA) b. (6) Federico Gaio (ITA) 61 62

Turno di qualificazione
Salvatore Caruso (ITA) c. (4) Kenny De Schepper (FRA) ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ ERRANI E SCHIAVONE A RABAT - Trevisan avanti nelle qualificazioni ]]>
Per quanto riguarda il main draw sono già due le azzurre ai nastri di partenza: Sara Errani, numero 110 Wta, debutta contro la russa Anna Blinkova, numero 129 del ranking mondiale, in gara grazie ad una wild card (sfida inedita), mentre Francesca Schiavone, numero 102 Wta, che ha ricevuto una wild card, è stata sorteggiata al primo turno contro l'ungherese Timea Babos, numero 30 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding (anche in questo caso non ci sono precedenti).

La prima favorita del seeding è la russa Anastasia Pavlyuchenkova, numero 16 del ranking mondiale: la seconda è la svizzera Timea Bacsinszky, numero 22 Wta.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette il torneo Wta International di Rabat. Questa la programmazione:
giovedì 4 maggio - differita alle ore 02.00, alle ore 04.00 ed alle ore 06.00
venerdì 5 maggio - differita alle ore 02.00 ed alle ore 04.00
sabato 6 maggio - differita alle ore 23.00 (finale)

-----------------------

RISULTATI
“Grand Prix de SAR La Princesse Lalla Meryem”
Wta International
Rabat, Marocco
1° - 6 maggio, 2017
$ 250.000 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
Sara Errani (ITA) c. (wc) Anna Blinkova (RUS)
(wc) Francesca Schiavone (ITA) c. (4) Timea Babos (HUN)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Martina Trevisan (ITA) b. Laura Pous-Tio (ESP) 64 61

Secondo turno
Martina Trevisan (ITA) c. (5) Nina Stojanovic (SRB) ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SPAGNA F11 - Brancaccio si ferma in semifinale ]]> nella foto) nelle semifinali del 15mila dollari di Majadahonda, in Spagna: il 19enne tennista campano è stato battuto per 75 63 allo spagnolo Javier Marti.
------------------------------------------------

RISULTATI
"IV Torneo Internacional de Majadahonda"
Itf Future Circuit
Majadahonda, Spagna
24 - 30 aprile, 2017
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
Raul Brancaccio (ITA) b. (q) Alejandro Ibanez Gallego (ESP) 60 62

Secondo turno
Raul Brancaccio (ITA) b. (wc) Michiel De Krom (NED) 62 61

Quarti
Raul Brancaccio (ITA) b. (q) Billy Harris (GBR) 63 64

Semifinali
Javier Marti (ESP) b. Raul Brancaccio (ITA) 75 63 ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ 6° ITF COMBINED - S. MARGHERITA DI PULA - Uomini: vince Lindell, 9° titolo per lo svedese - Donne: Gatto-Monticone centra la finale ]]> Il torneo maschile ha visto il successo dello svedese Christian Lindell, sesta testa di serie, che ha sconfitto 64 61 il sudafricano George Lloyd Harris, terzo favorito del seeding, conquistando così il suo nono titolo ITF in carriera.
Nel tabellone femminile centra la finale Giulia Gatto Monticone (nella foto), prevalendo con il punteggio di 26 64 64 sulla rumena Elena Gabriela Ruse: domenica nel match che assegna il titolo la piemontese sfiderà un’altra rumena, Irina Maria Bara, quarta favorita del seeding.

ORDINE DI GIOCO domenica 30 aprile

SINGOLARE MASCHILE

DOPPIO MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

SINGOLARE FEMMINILE

DOPPIO FEMMINILE

QUALIFICAZIONI FEMMINILI
]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ A MONACO CI SONO FOGNINI E SEPPI - Fabio, numero 4 del seeding, è già al 2° turno ]]>
La prima testa di serie del torneo è il francese Gael Monfils, numero 17 del ranking mondiale, atteso al rientro dopo una serie di guai fisici, la seconda è lo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 18 Atp: entrambi esordiranno al secondo turno.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 250 di Monaco di Baviera. Questa la programmazione:
lunedì 1° maggio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.00
martedì 2 maggio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.00
mercoledì 3 maggio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.00
giovedì 4 maggio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.00
venerdì 5 maggio - LIVE alle ore 11.00, alle ore 13.00, alle ore 15.00 ed alle ore 17.00 (quarti)
sabato 6 maggio - LIVE alle ore 13.30 ed alle ore 15.00 (semifinali)
domenica 7 maggio - LIVE alle ore 13.00 (finale)

-----------------------

RISULTATI
“BMW Open"
Atp World Tour 250
Monaco di Baviera, Germania
1° - 7 maggio, 2017
€482.060 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
(4) Fabio Fognini (ITA) bye
Andreas Seppi (ITA) c. Horacio Zeballos (ARG)

Secondo turno
(4) Fabio Fognini (ITA) c. vinc. (q)-(q)

DOPPIO
Primo turno
Fabio Fognini/Andreas Seppi (ITA) c. (wc) Matthias Bachinger/Maximilian Marterer (GER)
]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ MURRAY-THIEM VALE LA FINALE - Barcellona: anche Nadal in corsa. Live ora ]]>
In semifinale anche il protagonista più atteso, almeno dal pubblico di casa, Rafa Nadal, numero 5 Atp e terzo favorito del seeding, reduce dal decimo trionfo a Monte-Carlo e vincitore già nove volte a Barcellona, che ha superato il Next Gen coreano Hyeon Chung, numero 94 del ranking mondiale, passato attraverso le qualificazioni. Vittoria numero 51 sulla terra catalana per Rafa che ora - sul centrale che da quest’anno porta il suo nome - trova dall’altra parte della rete l'argentino Horacio Zeballos, numero 84 Atp, che ha stoppato il Next Gen russo Karen Khachanov, numero 56 del ranking mondiale. Uno pari il bilancio dei precedenti tra Nadal e Zeballos: Rafa si è imposto al secondo turno del Roland Garros 2010, il 32enne di Mar de la Plata in finale a Vina del Mar nel 2013.

RISULTATI VENERDI' - Quarti: (1) Murray (GBR) b. (10) Ramos-Vinolas (ESP) 26 64 76(4), (4) Thiem (AUT) b. (LL) Sugita (JPN) 62 61, (3) Nadal (ESP) b. (q) Chung (KOR) 76(1) 62, Zeballos (ARG) b. Khachanov (RUS) 64 61.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Barcellona. Questa la programmazione:
sabato 29 aprile - LIVE (semifinali)
alle ore 13.30
Murray (GBR) c. Thiem (AUT)
differita alle 22.30: Nadal (ESP)-Zeballos (ARG)

domenica 30 aprile - LIVE alle ore 16.00 (finale)


TABELLONE SINGOLARE ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ FRANCAVILLA CHALLENGER - Ramirez Hidalgo dà forfait, anche Giannessi - in semifinale con Travaglia e Cecchinato ]]> Dopo l'interruzione per oscurità ieri sera sulla situazione di un set pari, infatti, Alessandro Giannessi (nella foto), numero 121 Atp e secondo favorito del seeding, ha avuto via libera per il ritiro del veterano spagnolo Ruben Ramirez Hidalgo (39 anni), numero 151 Atp e 5 del seeding. Il mancino ligure sarà dunque protagonista di un derby tricolore con Stefano Travaglia, 25enne di Ascoli Piceno, numero 225 del ranking mondiale.
Nell'altra sfida che vale un posto in finale Marco Cecchinato, numero 157 del ranking e quarta testa di serie, si misura con il portoghese Pedro Sousa, numero 219 Atp.

ORDINE DI GIOCO

SINGOLARE

DOPPIO

QUALIFICAZIONI ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ GIMCHEON CHALLENGER - C’è Fabbiano in tabellone ]]> ---------------

RISULTATI
“Gimcheon Challenger”
ATP Challenger
Gimcheon, Corea del Sud
29 aprile – 7 maggio, 2017
$50.000 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
Thomas Fabbiano (ITA) c. (wc) Jea Moon Lee (KOR) ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TUNISIA F16 - Stop in semifinale per Vavassori ]]> nella foto) nella semifinale del 15mila dollari di Hammamet, in Tunisia: il 21enne piemontese è stato sconfitto con il punteggio di 63 60 dal marocchino Lamine Ouahab, quinto favorito del seeding.
------------------------------------------------

RISULTATI
"Hammamet Open"
Itf Future Circuit
Hammamet, Tunisia
24 – 30 aprile, 2017
$15.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(q) Luigi Sorrentino (ITA) b. (q) Bogdan Bajic (SRB) 64 63
(8) Tobias Simon (GER) b. (q) Samuele Ramazzotti (ITA) 64 75
Alberto Cammarata (ITA) b. (wc) Ameur Ben Hassen (TUN) 62 63
(6) Ljubomir Celebic (MNE) b. Antonio Massara (ITA) 62 63
(q) Luca Prevosto (ITA) b. (q) Luca Margaroli (SUI) 63 61
Enrico Dalla Valle (ITA) c. (3) Goncalo Oliveira (POR)
(wc, 7) Pol Toledo Bague (ESP) b. (wc) Andrea Borroni (ITA) 75 64
Andrea Vavassori (ITA) b. Kirill Dmitriev (RUS) 36 60 63
Jacopo Stefanini (ITA) b. Jurij Rodionov (AUT) 61 67(5) 62

Secondo turno
(1) Pedro Martinez Portero (ESP) b. (q) Luigi Sorrentino (ITA) 75 62
(4) Antoine Hoang (FRA) b. Alberto Cammarata (ITA) 46 61 76(3)
(5) Lamine Ouahab (MAR) b. (q) Luca Prevosto (ITA) 62 61
Andrea Vavassori (ITA) b. (wc, 7) Pol Toledo Bague (ESP) rit.
(2) Benjamin Bonzi (FRA) b. Jacopo Stefanini (ITA) 64 64

Quarti
Andrea Vavassori (ITA) b. (2) Benjamin Bonzi (FRA) 46 63 75

Semifinali
(5) Lamine Ouahab (MAR) b. Andrea Vavassori (ITA) 63 60 ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ ATP ISTANBUL - SU SUPERTENNIS - Bellotti a un passo dal tabellone principale ]]> nella foto), l’unico tennista italiano in gara nelle qualificazioni del “Teb BNP Paribas Istanbul Open”, torneo Atp 250 con un montepremi di 439.005 euro che si disputa sui campi in terra rossa della metropoli turca. Il 25enne nato a Vienna, numero 204 del ranking mondiale e sesta testa di serie delle quali, ha sconfitto 63 61 l’argentino Andres Molteni, numero 751 Atp. Nel match che vale un posto nel tabellone principale, domenica, Bellotti affronterà il lituano Laurynas Grigelis, numero 249 Atp, impostosi in rimonta (57 75 61) sul tedesco Tobias Kamke, numero 141 Atp e prima testa di serie delle quali.

Nel tabellone principale intanto c'è già Paolo Lorenzi: il 35enne senese, numero 38 Atp, protagonista a Budapest, entrerà in gara direttamente al secondo turno contro il vincente della sfida tra il serbo Laslo Djere, anche lui reduce da un ottimo torneo in Ungheria, ed un giocatore proveniente dalle qualificazioni.

La prima testa di serie è il canadese Milos Raonic, numero 6 del ranking mondiale, al rientro nel circuito (era fermo per infortunio dal torneo di Miami): dietro di lui il croato Marin Cilic, numero 8 Atp, e l'argentino Diego Schwartzman, numero 34 Atp, che come Lorenzi hanno tutti un "bye" all'esordio.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 250 di Istanbul. Questa la programmazione:
lunedì 1° maggio - LIVE alle ore 18.00; differita alle ore 20.00 ed alle ore 22.00
martedì 2 maggio - LIVE alle ore 18.00; differita alle ore 20.00 ed alle ore 22.00
mercoledì 3 maggio - LIVE alle ore 18.00; differita alle ore 20.00
giovedì 4 maggio - LIVE alle ore 18.00; differita alle ore 20.00
venerdì 5 maggio - LIVE alle ore 18.00; differita alle ore 20.00 ed alle ore 22.00 (quarti)
sabato 6 maggio - LIVE alle ore 16.00 ed alle ore 18.00 (semifinali)
domenica 7 maggio - LIVE alle ore 16.00 (finale)

-----------------------

RISULTATI
“Teb BNP Paribas Istanbul Open”
Atp World Tour 250
Istanbul, Turchia
1° - 7 maggio, 2017
€439.005 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
(4) Paolo Lorenzi (ITA) bye

Secondo turno
(4) Paolo Lorenzi (ITA) c. vinc. Laslo Djere (SRB)-(q)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(6) Riccardo Bellotti (ITA) b. Andres Molteni (ARG) 63 61

Turno di qualificazione
(6) Riccardo Bellotti (ITA) c. Laurynas Grigelis (LTU)


]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ SHARAPOVA-MLADENOVIC ALLE 16 - Stoccarda: in diretta Masha e l'altra semifinale ]]> Dopo il tanto atteso ritorno in campo, a 456 giorni dall’ultimo match giocato (è stata squalificata per 15 mesi per aver assunto Meldonium), la 30enne siberiana, in tabellone grazie ad una wild card, è in piena corsa in un torneo che ha già vinto tre volte, per di più consecutive (dal 2012 al 2014). A contendere a Masha l'accesso alla finale è la francese Kristina Mladenovic, numero 19 del ranking, che dopo aver regalato un dispiacere al pubblico di casa eliminando Angelique Kerber, numero due del ranking mondiale e campionessa in carica, nonché prima favorita del seeding, ha battuto nei quarti - per la prima volta in carriera - la spagnola Carla Suarez Navarro, numero 25 Wta. Un solo precedente tra Sharapova e Mladenovic, favorevole a Masha che si è imposta in due set piuttosto combattuti al primo turno di Wimbledon del 2013.

Nella semifinale della metà inferiore del tabellone si affrontano invece Laura Siegemund, 29enne tedesca di Filderstadt, numero 49 Wta e finalista dodici mesi fa, in gara con una wild card, che nei quarti ha eliminato la ceca Karolina Pliskova, numero tre del ranking mondiale e seconda testa di serie, e la rumena Simona Halep, numero 5 del ranking mondiale e quarta favorita del seeding, che ha invece dominato nell'ultimo quarto di finale la lettone Anastasija Sevastova, numero 26 Wta. Siegemund e Halep si sono affrontate una sola volta, proprio a Stoccarda dodici mesi fa, negli ottavi, con affermazione della tedesca per 61 62.

RISULTATI VENERDI’ - Quarti: Mladenovic (FRA) b. Suarez Navarro (ESP) 63 62, (wc) Sharapova (RUS) b. (q) Kontaveit (EST) 63 64, (4) Halep (ROU) b. Sevastova (LAT) 63 61, (2) K.Pliskova (CZE) b. (wc) Siegemund (GER) 76(3) 57 63.

”SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo Wta Premier di Stoccarda. Questa la programmazione:
sabato 29 aprile - LIVE (semifinali)
alle ore 16.00
Sharapova (RUS) c. Mladenovic (FRA)
alle ore 18.30
Siegemund (GER) c. Halep (ROU)

domenica 30 aprile - LIVE alle ore 15.00 (finale)
]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ UN BOSNIACO IN PRIMA CLASSE - Damir Dzumhur, un po' attore e un po' tennista ]]> Era il mese di aprile e la mamma di Damir Dzumhur era incinta. Qualche settimana dopo sarebbe venuto al mondo il ragazzo che, per primo, ha piantato la bandiera bosniaca nel Risiko del tennis mondiale. Primo bosniaco a giocare uno Slam, primo a rappresentare il paese alle Olimpiadi. Primo in tutto. Il 20 maggio 1992 era appena iniziato un incubo che avrebbe cancellato il sogno di otto anni prima, quando Sarajevo aveva ospitato le Olimpiadi Invernali. Un'edizione bella, allegra, nel pieno rispetto dello spirito olimpico. Le strutture utilizzate per i Giochi, oggi, rappresentano una ferita atroce. Luoghi dismessi, abbandonati, rovinati, vittima dell'incuria.
In questo contesto, laddove 5.000 civili furono uccisi in nome di una guerra assurda, è cresciuto un ragazzo che quest'anno ha battuto Stan Wawrinka e si è portato fino al numero 66 ATP, con legittime speranze di salire ancora più in alto. Con un inglese impeccabile, oggi Dzumhur racconta che l'ultimo salto di qualità è frutto della programmazione. Per la prima volta in carriera, nel 2016 ha rinunciato a giocare sulla terra sudamericana. E' andato un po' più a nord, per giocare a Memphis, Delray Beach e Acapulco. Giocherebbe la partita della vita sulla terra, ci mancherebbe, me è anche vero che due Slam e sei Masters 1000 si giocano sui campi duri. E allora doveva migliorare lì. E' andata talmente bene che l'anno scorso si è preso lo scalpo di Rafael Nadal a Miami. “Era la prima volta che è sceso in campo contro un top-player senza paura. “Lo rispettavo, ma non così tanto. Sentivo che poteva essere la mia giornata”. Un successo che gli ha cambiato la carriera, rendendolo un giocatore vero, da rispettare, da non essere contenti quando il sorteggio te lo mette contro.



Ma la figura di Damir è indissolubilmente legata alla sua storia. Il 22 maggio 1992, mentre l'Italia stava per vivere l'orrore della Strage di Capaci, con l'uccisione del giudice Giovanni Falcone, l'ospedale di Sarajevo dove Damir era nato un paio di giorni prima fu evacuato a causa dei bombardamenti serbi. Papà Nerfid, un bosniaco musulmano, non c'era. E non c'era nemmeno 48 ore prima, quando era nato Damir. Si trovava fuori Sarajevo e l'invasione serba gli permise di mettere piede in città soltanto dieci mesi dopo. “Ero troppo piccolo, non ho molti ricordi di quel periodo – dice Dzumhur – anche i miei genitori non ne parlano molto, né con me né con mio fratello. Preferiscono vivere il presente”.
Ma se oggi è un professionista della racchetta, lo deve soprattutto al padre. Con coraggio misto ad incoscienza, aprì un circolo tennis nel bel mezzo della guerra, tra una bomba e un agguato. Giocare all'aperto era troppo pericoloso, allora realizzò un campo improvvisato nella palestra di una scuola, dove il figlio ha tirato i primi colpi. Quando la guerra è finita, il piccolo Damir (ed è rimasto tale: oggi è alto 175 cm, tra i top-100 più piccoli) è potuto crescere in modo tradizionale, fino a diventare numero 3 nella classifica mondiale giovanile, nel 2010. Crescita normale, ma non certo paragonabile a quella del “principino” Ernests Gulbis, figlio di uno degli uomini più ricchi della Lettonia. Tuttavia, Gulbis e Dzumhur hanno qualcosa in comune: da ragazzini, hanno recitato in un film. Nel 2006, il bosniaco è comparso in “Grbavica”, pellicola ambientata nel periodo di guerra, in cui una mamma single cresceva la figlia senza rivelarle che il padre era un militare serbo da cui era stata violentata. Una storia molto triste, dura da raccontare. Anche per questo, forse, il film ha vinto l'Orso d'Oro (Golden Bear) al Berlino International Film Festival. Ma Dzumhur ha fatto di più: un anno dopo è stato selezionato per recitare nel film tedesco “Snipers Valley” (“Mörderischer Frieden”), in cui un adolescente kosovaro (interpretato da Dzumhur) prova a riscattarsi dopo la sanguinosa guerra del Kosovo. Oggi la sua vita è il tennis, ma spera di tornare a recitare dopo il ritiro. “Mi piacerebbe molto, è tra gli obiettivi della mia vita. Mi viene naturale, non devo recitare perché mi sento a mio agio davanti a una telecamera”.



Dzumhur ha mantenuto la residenza a Sarajevo, senza cercare strade alternative e più convenienti dal punto di vista fiscale, ma il suo quartier generale tecnico è a Belgrado, in quella Serbia che tante sofferenze ha causato al suo paese. Dzumhur si allena ancora con il padre, ma è consapevole che a Belgrado ci sono strutture, avversari e possibilità di crescita. Le nuove generazioni non hanno il fanatismo delle precedenti, così un bosniaco può tranquillamente allenarsi in Serbia. In particolare, Janko Tipsarevic e Viktor Troicki lo fanno sentire il benvenuto. La popolarità lo ha costretto ad assumere un agente, l'affabile John Morris, che si occupa anche di Nick Kyrgios. Parlando di lui, l'australiano ha detto che possiede una delle mani più educate del tour e un potenziale da top-20 ATP. Facile a dirsi: Dzumhur lo sa bene, ed è più cauto nel valutarsi. Quest'anno si accontenterebbe di entrare per la prima volta tra i top-50 ATP. Non è uno da progressi clamorosi o exploit da urlo. Sta crescendo piano piano, mese dopo mese, torneo dopo torneo. L'altezza non gli è amica: 175 centimetri non sono pochi in assoluto, ma nel tennis di oggi abbassano la media. “Non ho problemi in questo senso, l'unico svantaggio riguarda i punti facili che i giocatori più alti portano a casa con il servizio. A volte può essere frustrante, soprattutto nel tie-break, quando so che possono tirare 2-3 ace. Ma lo devo accettare”. E allora, il buon Damir deve inventarsi altre qualità. Ad esempio, conquistare un buon numero di scambi sopra i 9 colpi. “Mi aspetto che mi tornino indietro tante palle, così devo giocare scambi piuttosto lungo. Non posso tirare 2-3 ace a game, allora devo evitare gli errori gratuiti, correre veloce e devo togliere certezze ai miei avversari”. Negli ultimi 13 mesi c'è riuscito con tre top-10: Tomas Berdych, Rafael Nadal e Stan Wawrinka. Piano piano, il nome di Dzumhur si fa rispettare nello spogliatoio ATP. Ha già potuto affrontare un paio di volte Roger Federer, ma soprattutto inizia a permettersi qualche viaggio in prima classe. Il primo risale al gennaio 2014, dopo il terzo turno all'Australian Open, suo primo grande risultato. “Ho pensato di meritarlo, anche se non posso permettermelo sempre. In prima classe è tutto diverso: c'è ottimo cibo e si può dormire nel migliore dei modi. Quando prendo la Business Class, mi capita di dormire per un buon 80% del viaggio”. Oggi è sceso al numero 90 ATP perché ha perso qualche punto dall'anno scorso, ma non se ne preoccupa. Che problema può esserci per chi è cresciuto nel campo indoor di una scuola pubblica, mentre là fuori c'erano bombardamenti, ma di quelli veri?


]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC
<![CDATA[ TALLAHASSEE CHALLENGER - Arnaboldi si ferma in semifinale ]]> nella foto) nello "USTA Tallahassee Tennis Challenger", torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 75.000 dollari in corso sui campi in terra di Tallahassee, negli Stati Uniti. Il 29enne mancino di Cantù, numero 267 del ranking mondiale, passato attraverso le qualificazioni, nel match che valeva l'accesso alla finale ha ceduto all'indiano Ramkumar Ramanahan, numero 264 Atp, con il punteggio di 62 57 64, dopo due ore e 34 minuti di gioco.
----------------

RISULTATI
"USTA Tallahassee Tennis Challenger"
Atp Challenger
Tallahassee, Stati Uniti
24 - 30 aprile 2017
$75.000 - terra

SINGOLARE
Primo turno
(q) Andrea Arnaboldi (ITA) b. Jose Hernandez-Fernandez (DOM) 63 16 63

Secondo turno
(q) Andrea Arnaboldi (ITA) b. (wc) Christian Harrison (USA) 64 63

Quarti
(q) Andrea Arnaboldi (ITA) b. (wc) Bradley Klahn (USA) 62 76(6)

Semifinali
Ramkumar Ramanahan (IND) b. (q) Andrea Arnaboldi (ITA) 62 57 64 ]]>
Fri, 3 May 2019 22:00:00 UTC